Modello di Business dell’Azienda 2.0, pronta a cogliere le opportunità del web di oggi

Enterprise 2.0 e nuovi modelli di business

In questo post propongo una presentazione di Slideshare sul tema dell’Enterprise 2.0. Viviamo in un periodo nel quale qualsiasi cosa abbia a che fare con internet viene subito rinominata con un suffisso “2.0″. Almeno nei casi in cui rispetti le proprietà e le caratteristiche di base del web partecipativo.

Se fino a pochi anni fa un sito per essere grande aveva bisogno di una grande redazione che producesse e pubblicasse contenuti, oggi la tendenza va verso il convolgimento attivo di molte persone intorno a siti con una spiccata vocazione sociale e che stimolino non solo i downloads ma anche gli uploads. Foto e post di Facebook, video di Youtube sono esempi eclatanti. Quel poco che possono produrre molte persone è pur sempre più significativo e più variegato del molto che possono generare pochi redattori professionisti.

Vediamo il fenomeno del web 2.0 dal punto di vista di un’azienda. Se l’azienda riesce ad entrare in comunicazione con i suoi clienti e si mette in ascolto dei loro desideri ed esigenze integrandoli nel processo creativo di generazione di nuovi progetti, ecco che possiamo cominciare a parlare di Enterprise 2.0.

L’integrazione del cliente nel processo produttivo è una dei fattori di successo di Ikea, che mettendo a lavorare fisicamente i suoi clienti, evita di offrire loro un servizio che non sono disposti a pagare al prezzo della concorrenza. Questo è un esempio di come il consumatore sia ben disposto a partecipare. Rimanendo in ambito più strettamente Web, al sito www.ilmulinochevorrei.it la celebre azienda che fa merendine ha messo a disposizione una piattaforma di condivisione di idee e progetti con i suoi clienti, alcuni dei quali saranno realizzati. Una bella iniziativa 2.0

Leave a Reply

*