Poesia alla mamma di Edmondo de Amicis

Poesia di Edmondo De Amicis “Se fossi pittore” dedicata alla madre. Un linguaggio che ai ragazzi di oggi può sembrare un pò antico. Ma leggete ed osservate quanto amore e devozione in questi versi. Magari potreste dedicarla anche anche alla vostra mamma.

Se fossi pittore

Non sempre il tempo la beltà cancella
O la sfioran le lacrime e gli affanni:
Mia madre ha sessant’anni,
E più la guardo e più mi sembra bella.

Non ha un accenno, un guardo, un riso, un atto
Che non mi tocchi dolcemente il core;
Ah, se fossi pittore,
Farei tutta la vita il suo ritratto!

Vorrei ritrarla quando china il viso
Perch’io le baci la sua treccia bianca,
O quando, inferma e stanca,
Nasconde il suo dolor sotto un sorriso

Pur, se fosse il mio priego in ciel accolto,
Non chiederei di raffael da urbino
Il pennello divino
Per coronar di gloria il suo bel volto;

Vorrei poter cangiar vita con vita,
Darle tutto il vigor degli anni miei,
Veder me vecchio, e lei
Dal sacrificio mio ringiovanita.

Edmondo De Amicis

5 Comments

  1. Mario Scaffidi Abbate

    Mario Scaffidi Abbate, 11.37

    O madre mia, che tra l’angoscia e il pianto
    vai trascinando la tua vita oscura,
    te, di eccelsa bontà sublime vanto,
    guida e sostegno d’ogni tua creatura,

    anch’io vorrei poter lodarti tanto
    da render la tua fama imperitura.
    Ma donarti non so più degno canto:
    il premio al tuo dolor non ha misura.

    Madre pietosa, che portasti in seno
    questi che oggi ti son penose e grevi
    cause d’affanno, poiché mai sì pieno

    segno d’affetto, e spesso, anzi, non lievi
    ansie ti diedi, se non altro, almeno
    questo pegno d’amor da me ricevi.

    Reggio Calabria, 24.1.1946

  2. elgallito

    Grazie per questo bel contributo.

  3. Giancarlo Valeri

    Bellissima parole a Mamma Che non c e’ piu’

  4. amy

    l’amore non è bellezza
    la bellezza non è amore
    entrambi siamo musiche ke veniamo dal tuo cuore

    ciaooooo da amal

  5. amy

    non hai più la mamma???????????????????

Leave a Reply

*