Gli abusi edilizi – Opere, sanzioni e contenzioso amministrativo e penale

15 Gen 2010

Materia quanto mai vischiosa per il sovrapporsi non sempre coerente di norme nazionali e locali che finiscono con il rendere nebulosa la linea di demarcazione tra il lecito e l’illecito. La letteratura sull’argomento è ampia e ne troviamo un buon campionario cercando con il motore specializzato di Google a cui puoi accedere Cliccando qui. Al primo posto dell’elenco risulta il libro dal titolo Gli abusi edilizi. Con CD-ROM scritto dall’avvocato Emanuele Montini per Maggioli editore. Facciamo seguire l’indice degli argomanti trattati dal quale potrete dedurne l’eventuale interesse. Per l’eventuale acquisto all’indirizzo di cui sopra potrete trovare tutte le indicazioni necessarie.

1. L’ABUSO EDILIZIO. TIPOLOGIE DI OPERE, PROCEDIMENTO ABILITATIVO, SANZIONI E SANABILITA
Dall’incertezza del diritto al t.u. dell’edilizia
Le tettoie e le opere precarie. L’apertura di nuove finestre. La chiusura di balconi. Le antenne. La realizzazione di soppalchi. Le opere interne. Altre opere di manutenzione ordinaria. Altre opere di manutenzione straordinaria. Opere di restauro e di risanamento conservativo. Opere di eliminazione delle barriere architettoniche. Recinzioni, muri di cinta e cancellate. Aree destinate ad attività sportive. Impianti tecnologici e volumi tecnici. Varianti a permesso di costruire. Parcheggi nel sottosuolo. Demolizioni, reinterri e scavi. Occupazione suolo per deposito ed esposizione. Mutamenti di destinazione d’uso. Le ristrutturazioni. Le opere soggette a permesso di costruire. La lottizzazione abusiva. Abusi edilizi nelle aree naturali protette. Il ruolo degli enti parco. Regioni e vigilanza dell’attività edilizia: il caso Lazio.

2. IL PROCEDIMENTO SANZIONATORIO E LE CONSEGUENZE DELL’ABUSO DI ORDINE CIVILISTICO E AMMINISTRATIVO

Il sopralluogo. La redazione del verbale di contestazione. Le ordinanze. Lordinanza ‘di sospensione dei lavori. Le ordinanze di demolizione dell’opera. L’acquisizione gratuita. L’esecuzione della demolizione. L’esecuzione della determinazione dirigenziale. L’esecuzione dell’ordinanza giurisdizionale. La commerciabilità degli immobili abusivi. L’agibilità dell’immobile abusivo.

3. IL CONDONO EDILIZIO E IL CONTENZIOSO AMMINISTRATIVO

Il condono. La formazione del silenzio-assenso sulla domanda di condono. Tipologie di opere condonabili. L’ammissibilità del condono edilizio in aree vincolate. Rapporti tra condono paesaggistico e condono edilizio. Il contenzioso giurisdizionale amministrativo. Il contenzioso penale. Le domande più frequenti in materia di condono.

I – Il procedimento abilitativo nell’edilizia - La domanda di permesso di costruire – Accettazione e comunicazione dell’incarico di direzione lavori – Comunicazione di inizio lavori – Comunicazione di ultimazione lavori – Richiesta di documentazione integrativa della domanda di permesso di costruire – Il parere del responsabile del procedimento – Proposta motivata al dirigente per l’emanazione del provvedimento conclusivo – Provvedimento di diniego del permesso di costruire – Schema di provvedimento di rilascio di permesso di costruire – Schema di permesso di costruire – Istanza di rilascio del certificato di agibilità – Certificazione asservata del direttore lavori ai fini dell’agibilità – Denuncia di inizio attività – Relazione tecnica asseverata – Provvedimento accoglimento della richiesta di permesso di costruire in sanatoria

II – Il contenzioso giurisdizionale amministrativo
– Ricorso avverso il mancato rilascio di permesso di costruire – Ricorso per la nomina di un Commissario ad acta – Ricorso contro il mancato rilascio del certificato di abilità – Ricorso contro l’annullamento della denuncia di inizio attività – Memoria di costituzione del Comune – Ricorso avverso il provvedimento di diniego di condono – Ricorso contro la determinazione del dirigente di demolizione dell’opera

III – Il procedimento sanzionatorio
– Verbale di contestazione di abuso edilizio – Comunicazione alle autorità competenti – Determinazione dirigenziale di sospensione dei lavori – Determinazione dirigenziale di demolizione dei lavori – Richiesta di notifica della determinazione – Verbale di inottemperanza della determinazione – Determinazione di sgombero ed acquisizione al patrimonio comunale – Richiesta di elenco delle ditte al Provveditorato alle oo.pp. – Schema di deliberazione per l’approvazione del computo metrico e valutazione tecnica ed economica – Schema di deliberazione per l’affidamento dei lavori di demolizione delle opere abusive – Ordinanza di affidamento dei lavori di demolizione delle opere abusive – Comunicazione al Prefetto di impossibilità di affidamento dei lavori di demolizione – Rendiconto delle spese di demolizione coatta – Schema di deliberazione per l’approvazione del rendiconto delle spese di demolizione coatta – Invito al pagamento delle spese di demolizione coatta – Comunicazione alla ditta interessata di emissione dl ruolo per la riscossione coattiva di entrate patrimoniali – Comunicazione dei rapporti di vigilanza edilizia ex art. 31, comma 7, d.P.R. 380/2001. – Elenchi riassuntivi abusi edilizi e note esplicative.

MASSIMARIO
Le tettoie e le opere precarie. La tettoia e le opere pertinenziali. Le antenne. La realizzazione di soppalchi. Le opere interne. Recinzioni, muri di cinta e cancellate. Impianti tecnologi e volumi tecnici. Parcheggi nel sottosuolo. Demolizioni, reinterri e scavi. Mutamenti di destinazione d’uso. Le ristrutturazioni. La lottizzazione abusiva. Lottizzazione abusiva e cambio di destinazione d’uso degli immobili. Le ordinanze di demolizione dell’opera. Il condono. La formazione del silenzio-assenso sulla domanda di condono. Il condono degli edifici non residenziali e dei cambi di destinazione d’uso. Rapporti tra condono paesaggistico e condono edilizio. Il contenzioso penale.


Lascia un commento

Altri articoli correlati a Gli abusi edilizi – Opere, sanzioni e contenzioso amministrativo e penale

Pur se con colpevole ritardo, l'dea che il risparmio energetico è un valore, comincia a farsi strada su strati sempre più ampi della popolazione. Va detto che una quantità straordinaria di energia ..
Il 26 febbraio 2010 nella sala Verdi della Fiera di Verona si terrà il seminario Strutture di legno, sicurezza, fuoco e nuove norme tecniche DM 14 genn. 2008. L'iniziativa è organizzata nell'ambito ..
La vecchia rivendita di tabacchi, quando questi erano ancora Monopoli di Stato rièportava nell'insegna "Sale e tabacchi" e talora "Valori bollati" oltre ad un numero che indicava che indicava il nume..
CasaClima è un metodo di certificazione energetica degli edifici ideato da Norbert Lantschner, ex direttore dell'ufficio "Aria e Rumore", del Dipartimento all'Urbanistica di Bolzano, entrato in vigor..