L’amore vince sempre sull’invidia e sull’odio. L’amore secondo Silvio Berlusconi

21 Mar 2010

libro-berlusconiCos’abbiamo fatto per meritarci tutto questo?

Silvio Berlusconi ha scritto un libro d’amore. Se tuttavia la storia è la nostra memoria, forse, alla luce di ciò, almeno qualche limite il nostro Premier dovrebbe porselo. Non dico un limite istituzionale, ma un limite all’ipocrisia e al buon gusto. Sentire parlare con tale insistenza di popolo dell’amore da parte di Berlusconi e dei suoi coreuti Gasparri, Cicchitto, Capezzone.. che non avendo un pensiero politico, sanno solo seminare odio e gettare fumo negli occhi della gente recitando slogan, è diventato un attacco ancora prima che alle istituzioni, al comune buon gusto che vive nella coscienza di tutti noi. Berlusconi si presenta come una vittima del clima di odio che lui stesso ha originato, ed ha perfino scritto un libro, edito da Mondadori, dal titolo: “L’amore vince sempre sull’invidia e sull’odio”.

Il nostro padre sprirituale Sivio Berlusconi, raccoglie in questo libro, che potete acquistare a questo indirizzo, molte frasi di suoi sostenitori, dopo l’aggressione subita prima di natale. La causa della brutale aggressione è stata chiara da subito: il clima di odio seminato dalla sinistra, che manipola le menti più labili. Si tratta di un male assoluto, un odio assoluto, perseguitante, ingiustificato, al quale Berlusconi deve contrapporsi come un bene assoluto. Lui che ha sempre portato amore e concordia nella società, che ha sempre dato insegnamenti di equilibrio, educazione, rispetto.

I messaggi nel libro provengono da tutt’Italia e perfino dal Vietnam. Il toni spaziano dalla sfida (”Fagli vedere che sei indistruttibile!”), al sentimentalismo (”Ti imploriamo, non abbandonarci e fatti clonare, se puoi!”) arrivando quasi all’isteria (”Vedendolo coperto di sangue mia moglie si strappava i capelli e singhiozzava gridando “Madonna mia, salva Silvio!”).

L’autore di un messaggio dice di essere “sull’orlo del precipizio” e afferma che solo Berlusconi “può salvarci e garantire un futuro ai nostri nipoti”. “Nonna Norina” fa appello alla defunta madre del premier: “La sua mamma lassù in cielo la proteggerà, e le darà forza e serenità per continuare il lavoro”. In altre lettere, i firmatari scrivono: “Sto soffrendo come se fosse stato mio padre ad essere colpito”; “Senza di te, me ne andrei dall’Italia”.


Tags:

Lascia un commento

Altri articoli correlati a L'amore vince sempre sull'invidia e sull'odio. L'amore secondo Silvio Berlusconi

Prossimo obbiettivo, contrastare i vincoli e le trappole dell'italicum, e saltare gli sbarramenti che quegli scellerati dei nuovi legiferanti in profonda sintonia, stanno mettendo. Come farà Pierferd..
#profondasintonia e #renziberlusconi sono due tra gli hashtags Twitter più popolari nelle ultime ore. Mentre da più parti si recita il "de profundis" della sinistra, visto che il suo principale ..
La storia avanza in modo ciclico. Se l'accostamento tra Berlusconi e Cesare è un pò forzato, visto che 2000 anni fa Giulio Cesare guidava un grande impero mentre la generazione di Berlusconi ha port..
In occasione della strage di Lampedusa, i media si concentrano nel raccontare la terribile punta di un iceberg, ciò che al momento fa notizia, ma si tiene a distanza dall'analizzare le cause di un fe..
In questo sito abbiamo deciso di non fare commenti, o almeno di limitarli al massimo. A noi interessa soprattutto osservare, in modo imparziale, ciò che si dice online su svariati argomenti e per far..
Se avessero chiesto ad Einstein di spiegare la relatività in modo da farlo capire a tutti, forse, avrebbe potuto mostrare due frasi di due oppositori che si accusano a vicenda usando la stessa parola..