Sicurezza e rischi aziendali – Schemi di DVR e di DUVRI

rischiLa materia della classificazione e prevenzione dei rischi aziendali è  stata regolata dal decreto legislativo. n. 81/2008 e in ultimo dal decreto correttivo n. 106/2009 riassunti in un testo unico.
La materia, come noto, è ampia e complessa ed obbliga le aziende a redigere specifici documenti con l’indicazione delle varie tipologie di rischi che possono presentarsi nello svolgimento delle ordinarie attività di cantiere. Con l’aiuto del motore di ricerca Google libri è possibile trovare un lungo elenco di testi che trattano l’intera problematica o parti di essa e le indicazioni per l’acquisto anche on line.
L’avvocato Pierpaolo Masciocchi, Direttore del Settore Sicurezza sul lavoro di Confcommercio e componente della Commissione consultiva del Ministero del Lavoro, ha scritto per Maggioli editore “Il nuovo procedimento di valutazione dei rischi aziendali. Con Cd-Rom contenente: Schemi di DVR (Documento Valutazione Rischi) e di DUVRI (Documento Unico Valutazione Rischi Interferenza) personalizzabili” che risponde bene alla molteplicità di problematiche poste dalle norme vigenti.
Di questo testo facciamo seguire l’indice completo per trarne una conoscenza più dettagliata.

TITOLO I – IL PROCESSO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI AZIENDALI: CONTENUTI E MODALITÀ DI ESECUZIONE
1. Orientamenti generali – Campo di applicazione – Significato della valutazione – La soggettività nel valutare – Valutazione semplificata e primi approcci alla valutazione – Quando iniziare il processo di valutazione – Chi concorre alla valutazione – Apparato sanzionatorio

2. Procedimento per la conduzione della valutazione dei rischi – Individuazione delle aree omogenee – Analisi e censimento dei pericoli – Individuazione delle mansioni rappresentative – Analisi e valutazione dei rischi

3. Rassegna dei pericoli e dei rischi lavorativi: classificazione e definizioni – Definizione e classificazione dei pericoli: Pericoli ordinari o “generici”- Pericoli ergonomici – Pericoli specifici – Pericoli di processo – Pericoli organizzativi – Definizione e classificazione dei lavoratori esposti – Definizione e classificazione generale dei rischi: Generalità – Categorie di rischio – Rischi ordinari – Rischi ergonomici – Rischi specifici – Rischi di processo – Rischi organizzativi – Definizione e classificazione delle misure di tutela – Rassegna dei rischi lavorativi negli ambienti di lavoro

4. Procedure e indicazioni per una corretta esecuzione della valutazione dei rischi – Obiettivi della valutazione dei rischi: Criteri generali – Fasi preliminari – Metodologia – Contenuti del documento sulla valutazione dei rischi – Strumenti e procedure per la “datazione” del documento di valutazione dei rischi – Obblighi connessi ai contratti di appalto o d’opera o di somministrazione – Il documento unico di valutazione dei rischi da interferenze – Esempi di situazioni e di attività lavorative che richiedono una valutazione dei rischi – Schema di documento di valutazione dei rischi

TITOLO II – TECNICHE E PROCEDURE PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI SPECIFICI
1. Linee guida per la redazione del documento di valutazione dei rischi per i lavoratori addetti ai videoterminali – Il processo di valutazione dei rischi – I contenuti minimi del documento di valutazione dei rischi – Classificazione dei rischi – Prevenzione dei rischi – Valutazione e prevenzione dei rischi da mansione – Indicazioni per una corretta configurazione del posto di lavoro al VDT: l’illuminazione – Le sanzioni previste

2. Linee guida per la valutazione dei rischi per i lavoratori preposti alla movimentazione manuale dei carichi
– La valutazione dei rischi : – Valutazione semplificata delle condizioni di lavoro e di rischio – Valutazione approfondita delle condizioni di lavoro e di rischio – Tecniche di valutazione dei rischi -Considerazioni di sintesi – L’identificazione dei rischi e misure di prevenzione: – I test di ergonomia – Procedure di valutazione – Test di controllo – Calcolo dello sforzo fisico -Misure di prevenzione – Check-list per la verifica della corretta impostazione del documento di valutazione dei rischi: – Organizzazione della check-list – Mansioni che comportano movimentazione manuale dei carichi (M.M.C.) – Mansioni che comportano movimentazione manuale dei pazienti (MO.PAZ.) -Mansioni che comportano sovraccarico biomeccanico degli arti superiori (S.B.A.S.) – Le sanzioni previste

3. Linee guida per la valutazione del rischio da stress lavoro-correlato – Misura del rischio da stress negli ambienti lavorativi: – Misure di situazione -Misure di percezione – Misura degli effetti dello stress negli ambienti lavorativi – Interventi per la correzione dello stress: – Orientamenti internazionali e normative – Il problema della idoneità lavorativa e della sorveglianza sanitaria nei lavoratori esposti a stress – Interventi organizzativi per la gestione dello stress sul posto di lavoro – Approccio soggettivo e obiettivo nella valutazione del rischio da stress lavorativo: – La valutazione del rischio da stress lavoro-correlato – La valutazione delle risorse di coping e di resilience – Elementi chiave per la prevenzione dello stress – Una lista di controllo dei fattori di stress da lavoro – Le sanzioni previste

4. Linee guida per la valutazione del rischio chimico – Il rischio chimico: – Classificazione degli agenti chimici – La valutazione del rischio chimico – La protezione dal rischio chimico e la valutazione dei rischi – Modelli di valutazione del rischio chimico: – Il rischio di incidente chimico -Le principali categorie dei modelli per la valutazione del rischio chimico – HAZOP – Hazard and Operability – FMEA – Analisi delle modalità di errore e degli effetti – Analisi delle mansioni (Task Analysis) – Identificazione e valutazione dei rischi sul luogo di lavoro mediante algoritmi – Epidemiologia nella valutazione del rischio – Audit – Le check-list – Il profilo di rischio – Indumenti protettivi da agenti chimici – Le sanzioni previste

5. Linee guida per la valutazione del rischio rumore – Protezione dei lavoratori contro i rischi da esposizione al rumore: – Campo di applicazione e definizioni – Valori limite di esposizione e valori di azione – Valutazione del rischio – Valutazione di attività a livello di esposizione molto variabile – Misure di prevenzione e protezione – Uso dei dispositivi di protezione individuali – Informazione e formazione dei lavoratori e sorveglianza sanitaria – Deroghe – Valutazione del rumore: – Valutazione senza misurazioni – Valutazione con misurazioni – Valutazione dei rischi – Azioni conseguenti alla valutazione: – Misure tecniche, organizzative e procedurali – Segnalazione, perimetrazione e limitazione d’accesso dei luoghi a forte rischio – Dispositivi di protezione individuali dell’udito – Controlli sanitari preventivi e periodici – Lavoro minorile – Lavoratrici madri – Lista di controllo – Le sanzioni previste

6. Linee guida per la valutazione del rischio da vibrazioni negli ambienti di lavoro
– Inquadramento normativo – Vibrazioni trasmesse al sistema mano-braccio: – Identificazione e caratterizzazione del rischio – Effetti delle vibrazioni trasmesse al sistema mano-braccio – Definizioni e parametri – Criteri di valutazione del rischio – Valutazione del rischio: generalità – Rapporto di valutazione – Azioni conseguenti la valutazione – Controlli sanitari preventivi e periodici – Dispositivi di protezione individuale – Vibrazioni trasmesse al corpo intero: – Identificazione e caratterizzazione del rischio – Effetti delle vibrazioni trasmesse al corpo intero – Definizioni e parametri – Criteri di valutazione del rischio – Valutazione del rischio: generalità – Rapporto di valutazione – Azioni conseguenti la valutazione – Controlli sanitari preventivi e periodici – Le sanzioni previste

7. Linee guida per la valutazione dei rischi negli uffici amministrativi
– Significato della valutazione – Classificazione e definizione dei rischi: – Rischi per la sicurezza – Rischi per la salute – Rischi trasversali o organizzativi – Criteri procedurali per la valutazione dei rischi – Ricognizione dei rischi presenti negli uffici amministrativi della pubblica amministrazione e delle aziende private – Il documento di valutazione dei rischi – Rischi per la sicurezza (A) – Rischi per la salute e igienico-ambientali (B) – Rischi trasversali o organizzativi (C) – Le sanzioni previste

8. Linee guida per la valutazione dei rischi nei call center
– Il contesto – Indagini sulle condizioni di lavoro nei call center – I fattori di rischio “psicosociale” per i lavoratori: – Autonomia – Altri aspetti del lavoro – Principali fattori di rischio nei call center: linee di intervento – Stress lavorativo – Rumore – Igiene e pulizia – Uso prolungato della voce – Impegno visivo – Postura, movimenti ripetitivi, spazi – Elementi per la valutazione dei rischi nei call center: – Fattori generali di stress – Obiettivi e valutazioni – Pause – Controllo delle telefonate – Flessibilità dei turni – Telefonate aggressive – Lavoro notturno – Rumore – Affaticamento vocale – Affaticamento visivo – Igiene orale e delle cuffie -Microclima – qualità dell’aria – spazio -Prevenzione dei disturbi muscolo-scheletrici – Questionario per la valutazione dello stress lavoro-correlato: – Disturbi soggettivi – Griglia di valutazione

9. Linee guida per la valutazione dei rischi biologici nelle strutture sanitarie – Il d.lgs. n. 81/2008 e il rischio biologico – Il processo di sterilizzazione e la sua gestione aziendale – Le figure coinvolte – Requisiti strutturali e tecnologici: – Ospedali di grandi/medie dimensioni – Ospedali di piccole dimensioni – Protocolli operativi: – Raccolta – Decontaminazione – Lavaggio – Risciacquo – Asciugatura – Controllo e manutenzione – Confezionamento – Sterilizzazione – Tracciabilità del prodotto – Manutenzione delle apparecchiature – Verifiche: – Verifiche sugli ambienti – Verifiche sulle fasi del processo – Dispositivi per la protezione delle vie respiratorie – Le sanzioni previste – Conclusioni

10. Linee guida per la valutazione dei rischi derivanti da atmosfere esplosive
– La vigente normativa sulla protezione dalle atmosfere esplosive: – Campo di applicazione del d.lgs. n. 81/2008 e definizioni – Prevenzione e protezione contro le esplosioni – Valutazione dei rischi di esplosione – Obblighi generali e coordinamento – Documento sulla protezione contro le esplosioni – Informazione e formazione dei lavoratori – Sanzioni – Strumenti e procedure per la valutazione dei rischi di esplosione: – Metodi – Misure tecniche per la protezione contro le esplosioni: – Evitare le atmosfere esplosive pericolose – Evitare le fonti di ignizione – Limitazione degli effetti delle esplosioni (misure di protezione costruttive contro le esplosioni) – Applicazione delle tecniche di controllo dei processi (sistemi di misurazione e di comando) – Requisiti per le attrezzature di lavoro e prescrizioni minime di protezione – Misure organizzative di protezione contro le esplosioni: – Istruzioni operative -Una sufficiente qualificazione dei lavoratori – Formazione dei lavoratori – Supervisione dei lavoratori – Sistema di autorizzazione del lavoro – Realizzazione dei lavori di manutenzione – Ispezione e controllo – Segnali di avvertimento per indicare le aree in cui possono formarsi atmosfere esplosive – Obblighi di coordinamento: – Modalità del coordinamento – Misure protettive per garantire una collaborazione sicura – Documento sulla protezione contro le esplosioni: – Requisiti imposti dal d.lgs. n. 81/2008 – Attuazione – Struttura di un documento tipo sulla protezione contro le esplosioni – Check-list per la protezione contro le esplosioni

CONTENUTI DEL CD-ROM

- Schema di DVR in forma ordinaria (art. 28, comma 2, d.lgs. n. 81/2008)
- Schema di DVR in forma autocertificata (art. 29, comma 5, d.lgs. n. 81/2008)
- Schema di documento di valutazione dei rischi interferenziali (DUVRI)
- Questionario per la valutazione dello stress da lavoro-correlato
- D.lgs. n. 81/2008, integrato e coordinato con le modifiche del d.lgs. n. 106/2009