Albert #Einstein. Frasi sulla #crisi

Da una recente ricerca nel web condotta con buzzmeter ho scoperto che Albert Einstein viene citato online soprattutto per i suoi aforismi sull’esistenza.

Lo scienziato che accostò la nostra mente a un paracadute, perché funziona solo se la si apre, aveva un atteggiamento nei confronti della vita tipico del filosofo: curioso su ogni aspetto dell’esistenza, aperto a ogni genere di conoscenza, oggettivo e razionale nei giudizi e ben disposto all’ironia e alle battute di spirito.

Così oggi pochi conoscono la teoria della relatività di Einsten, ma citano spesso i suoi aforismi. Cosa avrebbe detto Albert Einsten sulla crisi di oggi? Anche se ogni evento della nostra vita può sembrarci unico, in realtà la crisi è la norma in tutti i periodi storici. Non è mai esistito un mondo senza crisi. Ricordiamo che Einstein visse in un periodo in cui il mondo veniva duramente colpito da conflitti mondiali.

Nel mezzo di una crisi, la reazione più diffusa e più comoda è quella di incolpare passivamente fattori esterni dei nostri fallimenti, senza considerare gli aspetti positivi che una crisi comporta. Innanzitutto la crisi è la prima motivazione a capire il mondo che ci circonda, a domandarci cosa non funzioni, a focalizzare il problema e a cercare la soluzione, o almeno una interpretazione matura dei fatti.

Vediamo cosa ne pensava Einstein.

Non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose.

La crisi è la più grande benedizione per le persone e le nazioni, perché la crisi porta progressi.

La creatività nasce dall’angoscia come il giorno nasce dalla notte oscura.

È nella crisi che sorge l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi supera se stesso senza essere “Superato”.

Chi attribuisce alla crisi i suoi fallimenti e difficoltà, violenta il suo stesso talento e da più valore ai problemi che alle soluzioni. La vera crisi, è la crisi delle’incompetenza.

L’inconveniente delle persone e delle Nazioni è la pigrizia nel cercare soluzioni e vie d’uscita.

Senza la crisi non ci sono sfide, senza sfide la vita è una routine, una lenta agonia.

Senza crisi non c’è merito.

Parlare di crisi significa incrementarla e tacere nella crisi è esaltare il conformismo, invece, lavoriamo duro.

È nella crisi che emerge il meglio di ognuno, perché senza crisi tutti i venti sono solo lieve brezze.

Finiamola una volta per tutte con l’unica crisi pericolosa, che è la tragedia di non voler lottare per superarla.

Albert Einstein

Leave a Reply

*