Berlusconi e l’incontro segreto a “Trinità dei monti”

Visto che 100 deputati in più di quelli dell’opposizione non sono sufficienti per governare, il povero Silvio Berlusconi si è messo alla ricerca ad altri scogli ai quali aggrapparsi.

L’alleato che gli sembra più abbordabile è Pier Ferdinando Casini, leader dell’UDC. L’anfitrione ovviamente è l’inossidabile Bruno Vespa il quale, stante che Porta a Porta è in ferie si tiene in allenamento sulla sua terrazza con vista Trinità dei monti. Alla cena, assolutamente esclusiva, partecipano il Governatore della Banca d’Italia Mario Draghi, il presidente di Generali Cesare Geronzi, il cardinale Tarcisio Bertone, il leader dell’UDC Pier Ferdinando Casini, oltre ovviamente a Letta, Berlusconi ed il padrone di casa.

Questo schieramento di potere sacro e potere profano doveva servire ad esercitare su Casini la giusta pressione per dire si alle lusinghe del Cavaliere il quale sembra gli abbia offerto la vicepresidenza del Consiglio, il Ministero degli Esteri e l’indicazione del nome del successore di Scajola. Giudicate voi stessi se è poco per fare capitolare il capo di un partito poltronaro come l’UDC.

Le cronache non riportano con i necessari dettagli cosa abbiano detto i vari signori seduti attorno alla tavola. Il cardinale Bertone sembrerebbe che si sia gustato la cena in religioso silenzio.

La mozione degli affetti di Berlusconi nei confronti di Casini: “siamo fatti della stessa carne”, “siamo entrambi popolari europei”, “non colpiamo mai alle spalle, come fa Fini” e compagnia cantando, pare che non abbia avuto successo.

Casini chiede che l’atto prioritario siano le dimissioni di Berlusconi e la stesura di un nuovo programma di governo.

E se il Quirinale poi mi frega – obietta Berlusconi – proponendo un governo non presieduto da me e che tuttavia abbia una maggiornaza parlamentare?

Che tempi brutti per il povero Silvio! Non gli rimane che l’eremo di Villa Certosa!

Post correlati a Berlusconi e l'incontro segreto a "Trinità dei monti"

Sallusti e il revisionismo storico del BungaBunga Ruby

Con Buonanno in Libia munito di kalashnikov e sventolante la bandiera della lega tra integralisti inferociti, e Salvini che va incontro al suo destino..

Per la spending review il senato verrà sostituito da Porta a Porta di Vespa

Il bicameralismo perfetto è roba d'altri tempi. Il senato trasforma il parlamento in una palude, piena di trappole e tranelli, ed ormai è riconosciu..

#Casini inaugura la nuova specialità, Il Salto sul carro del vincitore. #Italicum

Prossimo obbiettivo, contrastare i vincoli e le trappole dell'italicum, e saltare gli sbarramenti che quegli scellerati dei nuovi legiferanti in profo..

La legge elettorale s'è già impantanata, Renzi sterza e prepara la riforma dell'oroscopo.

Come ci ha ripetutamente ricordato dalla sua recente elezione a segretario del PD, Matteo Renzi è stato votato dal popolo della primarie per FA-R..

Renzi con Berlusconi, spiazza tutti #renziberlusconi #profondasintonia

#profondasintonia e #renziberlusconi sono due tra gli hashtags Twitter più popolari nelle ultime ore. Mentre da più parti si recita il "de profu..

Lascia un Commento


phpJobScheduler