La battaglia infinita di Berlusconi contro la Giustizia Italiana

Berlusconi sa cosa divide e cosa unisce gli italiani. Mago del marketing televisivo, editore di Drive in, dei programmi di Maria De Filippi, del Grande Fratello, dei telefilm americani, sa come siamo fatti e cosa ci piace davvero.

Sa anche che non ci fidiamo di nessuno, che siamo diffidenti e abbiamo paura dello Stato e della giustizia. La macchina burocratica e della giustizia ha colpito in molti direttamente o indirettamente, anche per piccole questioni, e sappiamo che a piangere non sono sempre i più disonesti. Finire nelle mani della giustizia anche per banalità è sempre una preoccupazione, perché si sa come si comincia ma non si può mai sapere come va a finire.

I dipendenti statali, o come amano a volte definirsi, i servitori dello stato, hanno troppe volte mantenuto un atteggiamento punitivo nei confronti del popolo che lavora tutti i giorni per pagare il loro meritatissimo stipendio. Ciò ha generato un tutti contro tutti, che dal punto di vista sociale è una disfatta. In questo clima un condannato, che dispone di un potere mediatico eccezionale e che sa come comunicare, ci mette poco a farsi passare per vittima sacrificale. Egli colpito e piangente, diventa così simbolo delle vessazioni subite dal popolo.

“Oggi è successo a me, domani potrebbe succedere a te”. In questo contesto Berlusconi non avrà problemi a trovare milioni di seguaci che si identificano in lui, a torto poiché non hanno il suo potere, e si sentono delusi e abbandonati da uno Stato che tassa e persegue, ma che non offre opportunità.

Post correlati a La battaglia infinita di Berlusconi contro la Giustizia Italiana

La Cultura e i suoi paladini

Tra le categorie di attivisti "social" più prolifici c'è sicuramente quella dei sostenitori e difensori della "cultura". Non passa giorno che qualch..

Invettive tra politici. "Non hai amministrato neanche un condominio!"

Da che esiste la politica, gli avversari pretendenti al potere si sono affrontati a muso duro, spesso mettendo in evidenza le manchevolezze dell'altro..

"ODIO ERGO SUM" l'assioma degli Haters del web

Il dito medio di Cattelan eretto nel centro di piazza Affari, davanti alla storica sede della Borsa, dovrebbe essere promosso a idolo pagano di una nu..

News dalla battaglia politica nostana

La tenzone politica nostrana è sempre accesa nei social e nei prossimi mesi è destinata a infervorarsi sempre più, in vista delle prossime elezioni..

Referendum Costituzionale - Generatore casuale di "Io voto no perché.."

Con l'approssimarsi del referendum costituzionale il fronte del NO si mostra sempre più forte e compatto. Questo generatore casuale di "Io voto n..

Lascia un Commento


phpJobScheduler