Confucio e il destino

“Ho imparato che la calma è molto
più destabilizzante della rabbia…
che un sorriso disarma molto
più di un volto corrugato,
ho imparato che il silenzio
di fronte ad un’offesa è
un grido che fa tremare la terra.
Ho imparato che come un amore
rifiutato non si perde ma torna
intatto a colui che voleva donarlo,
così accade per la rabbia, le offese…
siamo noi a decidere se farci toccare
o meno da un sentimento,
di qualsiasi sentimento si tratti.
Non importa se stai procedendo
molto lentamente…ciò che importa è
che tu non ti sia fermato. ”
(CONFUCIO)

Schophenauer e l’amicizia

Chi è amico di tutti non è amico di nessuno.

Gli amici di casa si chiamano così giustamente perché sono più amici della casa che del padrone, paragonabili quindi, più ai gatti che ai cani.

Gli amici si dicono sinceri, ma in realtà sinceri sono i nemici.

(Arthur Schopenhauer)

Amicizia e schiettezza

Gli amici sono coloro coi quali parli schietto e osceno, ti vesti come tutti i giorni, e che non ti impongono dei seccatori supplementari (Arrigo Cajumi)

Amici andati

Che cos’è avvenuto dei miei amici | che tanto mi erano vicini | e tanto amavo? | Credo che sono troppo sparsi; | Non furono ben curati, | e sono andati. | […] Sono amici che il vento si porta, | e c’era vento di fronte alla mia porta, | li portò via (Rutebeuf)


phpJobScheduler