Frasi

George Bernard Shaw

Il lavoro in frasi e aforismi di celebri scrittori

Il lavoro che piace

E’ frequente sentir lamentare la fatica prodotta dal proprio lavoro. Se è lavoro manuale è giustificato, se si tratta di lavoro intellettuale, in buona misura è ipocrisia. Lamentarsi fa parte dell’inclinazione di molte persone portate erroneamente a pensare che le proprie angustie possano trovare comprensione e coinvolgimento emotivo anche in altri. La lampada che si accende e suggerisce allo scrittore un modo brillante per chiudere un capitolo del libro o ad uno scienziato di cogliere quella relazione di causa ed effetto che ricercava da tempo non avvengono senza fatica, ma è una fatica più sopportabile di quella necessaria ad esempio per raccogliere l’uva piegati a 90 gradi per 8 ore consecutive. I letterati parlano così del lavoro.

  • Tutte le professioni sono delle cospirazioni contro i profani. George Bernard Shaw
  • Al mondo non ci sono che due modi per fare carriera: o grazie alla propria ingegnosità o grazie all’imbecillità altrui. La Bruyère De, Jean
  • Lavorare è meno noioso che divertirsi. Charles Baudelaire
  • Il racconto è il romanzo di un pigro. Antonio Tabucchi
  • Noi viviamo nell’epoca in cui la gente è così laboriosa da diventare stupida. Oscar Wilde
  • Il lavoro d’equipe è essenziale. Ti permette di dare la colpa a qualcun altro. Arthur Bloch
  • Un uomo non è un pigro, se è assorto nei propri pensieri; esistono un lavoro visibile ed uno invisibile. Victor Hugo
  • Erano in tre e si doveva eseguire un lavoro; il più forte decise che avrebbe diretto le varie fasi dell’esecuzione, il più furbo disse che avrebbe controllato il buon esito dell’operazione e al più debole non rimase altro che iniziare. Carl William Brown
  • Il lavoro è il rifugio di coloro che non hanno nulla di meglio da fare. Oscar Wilde
  • Lui non sa nulla e pensa di sapere tutto: tutto ciò fa pensare chiaramente ad una carriera politica. George Bernard Shaw
  • L’etica del lavoro è l’etica degli schiavi, e il mondo moderno non ha bisogno di schiavi. B. Russel
  • L’artista è niente senza il dono, e il dono è niente senza il lavoro. Émile Zola
  • Essere uomo è un mestiere difficile, soltanto pochi ce la fanno. Ernest Hemingway
  • Una macchina è in grado di lavorare come cinquanta uomini comuni, ma nessuna macchina può svolgere il lavoro di un uomo straordinario. Elbert Hubbard
  • La differenza tra un intellettuale e un operaio? L’operaio si lava le mani prima di pisciare e l’intellettuale dopo. Jacques Prévert
read more

Sincerità e ipocrisia in frasi di Oscar Wilde, Pirandello e altri

Essere sinceri non è difficile, è pressocché impossibile. Questa è l’impressione che si ricava leggendo quello che ne scrivono alcuni celebri letterati. L’ipocrisia è più naturale!

  • Ogni uomo mente, ma dategli una maschera e sarà sincero. Oscar Wilde
  • Un po’ di sincerità è pericolosa, ma molta è assolutamente fatale. Oscar Wilde
  • Nulla è più complicato della sincerità. Luigi Pirandello
  • La spontaneità è una posa difficilissima da tenere. Oscar Wilde
  • Non c’è amore più sincero di quello per il cibo. George Bernard Shaw
  • Bisogna sempre giocare lealmente, quando si hanno in mano le carte vincenti. Oscar Wilde
  • Una donna sincera è quella che non dice bugie inutili. Anatole France
  • All’avvocato bisogna contare le cose chiare; a lui poi tocca di imbrogliarle. Alessandro Manzoni
  • Il linguaggio politico è concepito in modo che le menzogne suonino sincere e l’omicidio rispettabile, e per dare una parvenza di solidità all’aria. George Orwell
  • Non esageriamo con l’ipocrisia degli uomini, la maggior parte pensa troppo poco per pensare doppio. Marguerite Yourcenar
  • Un banchiere è uno che vi presta l’ombrello quando c’è il sole e lo rivuole indietro appena incomincia a piovere. Mark Twain
  • Il contrario di quel che dico mi seduce come un mondo favoloso. Leo Longanesi
read more

Vizi e virtù molto diversi? Frasi e aforismi nella letteratura

Dove finisce il vizio e comincia la virtù? La linea di confine sembra poco marcata se dobbiamo credere a come ne scrivono letterati di ogni tempo

  • Benché l’ambizione sia vizio tuttavia spesso è causa di virtù. Marco Fabio Quintiliano
  • Tutti i vizi, quando sono di moda, passano per virtù. Molière
  • La coerenza è la virtù degli imbecilli. Giuseppe Prezzolini
  • Niente di più facile di smettere di fumare, lo faccio venti volte al giorno! Mark Twain
  • Una delle sventure delle persone molto intelligenti è di non poter fare a meno di capire tutto: i vizi non meno che le virtù. Honorè de Balzac
  • Chi beve solo acqua ha un segreto da nascondere. Charles Baudelaire
  • Una sigaretta è il prototipo perfetto del piacere perfetto: è squisita e ci lascia insoddisfatti. Oscar Wilde
  • La bellezza, dopo tre giorni, è tanto noiosa come la virtù. George Bernard Shaw
  • La virtù affascina, ma c’è sempre in noi la speranza di poterla corrompere. Leo Longanesi
  • Noi chiamiamo pomposamente virtù tutte quelle azioni che giovano alla sicurezza di chi comanda e alla paura di chi serve. Ugo Foscolo
read more

Frasi di odio e d’amore di autori celebri

L’odio, sentimento contiguo all’amore.

Sentimento forte e distruttivo non meno dell’amore. Nei secoli è esistito e nei secoli si è provato a fissarne in una frase i caratteri distintivi più significativi. Una piccola raccolta di aforismi dai poeti dell’antica Roma ai giorni nostri.

  • Odierò, se potrò, altrimenti amerò, controvoglia. Ovidio
  • Si odia chi si teme. Quinto Ennio
  • L’odio è il piacere più duraturo; gli uomini amano in fretta, ma odiano con calma. George Byron
  • Il peggior peccato contro i nostri simili non è l’odio, ma l’indifferenza: questa è l’essenza della disumanità. George Bernard Shaw
  • Il Signore ascolta le preghiere di coloro che chiedono di dimenticare l’odio. Ma è sordo a chi vuole sfuggire all’amore. Paulo Coelho
  • L’odio senza desiderio di vendetta è un seme caduto sul granito. Honoré de Balzac
  • Quando odiamo qualcuno, odiamo nella sua immagine qualcosa che è dentro di noi. Hermann Hesse
  • La guerra più terribile è quella che deriva dall’egoismo, e dall’odio naturale verso altrui, rivolto non più verso lo straniero, ma verso il concittadino, il compagno. Giacomo Leopardi
  • Perdonare è liberare un prigioniero e scoprire che quel prigioniero eri tu. Sacre Scritture
  • Con la violenza puoi uccidere colui che odi, ma non uccidi l’odio. La violenza aumenta l’odio e nient’altro. Martin Luther King
read more
Pagina » 12


Cerca tra altri post


phpJobScheduler