Frasi

Friedrich Nietzsche

La solitudine che cerchiamo, ma che ci pesa

Tante volte la cerchiamo, altre volte ci opprime. Scrittori e filosofi, dall’antichità ad oggi, la descrivono così.

_______________

La solitudine è per lo spirito, ciò che il cibo è per il corpo. 
Seneca

Molti ti saranno amici finchè sarai felice, ma quando verrà il brutto tempo, resterai solo. 
Ovidio

L’amicizia è una presenza che non ti evita di sentirti solo, ma rende il viaggio più leggero. 
David Trueba

Il pauroso non sa che cosa significa esser solo: dietro la sua poltrona c’è sempre un nemico. 
Friedrich Nietzsche

E se tu sarai solo, tu sarai tutto tuo. Leonardo da Vinci

Se temi la solitudine non cercare di essere giusto. 
Jules Renard

Chi si vanta di aver conquistato una moltitudine di amici, non ne hai mai avuto uno.
Samuel Taylor Coleridge

Si è soli con tutto ciò che si ama. 
Novalis

L’amore è un castigo: siamo puniti per non aver saputo restare soli. 
Marguerite Yourcenar

Solo chi si isola da sé stesso e dal prossimo è veramente solo. 
Nicola Abbagnano
Lo scrittore è essenzialmente un uomo che non si rassegna alla solitudine. 
François Mauriac

Se avete paura della solitudine, non sposatevi. 
Anton Cechov

La solitudine è il destino di tutte le grandi menti: un destino a volte deplorato, ma sempre scelto come il minore di due mali. 
Arthur Schopenhauer

Tutta l’infelicità dell’uomo deriva dalla sua incapacità di starsene nella sua stanza da solo. 
Blaise Pascal

In solitudine un uomo può acquisire qualsiasi cosa, ma non un carattere. Stendhal

La peggior solitudine è essere privi di un’amicizia sincera. 
Francis Bacon

E’ già una felicità poter amare anche quando ad amare si è soli. 
Théophile Gautier

Per chi è solo, il rumore è già una consolazione.
Friedrich Nietzsche

Chi vola alto è sempre solo. Nurejev

Il refrigerio della solitudine. C. Pavese

La morte non è nel non poter comunicare, ma nel non poter più essere compresi. 
Pier Paolo Pasolini

read more

La religione vista da artisti filosofi e scienziati

Aforismi sulla religione

La religone nasce con l’uomo e rappresenta la risposta più diffusa al desiderio di trascendente, al bisogno di dare una spiegazione all’incomprensibile. Il ricorso ad essa si è perciò modificato nel tempo. Per spiegare il fulmine non serve più Giove. Su di essa e su un Dio che governa i fatti del mondo ecco il pensiero di alcuni artisti, filosofi e scienziati.

  • La fede è una corda alla quale si rimane appesi, quando non ci si impicca. Sören Kierkegaard
  • La natura ha delle perfezioni per dimostrare che essa è l’immagine di Dio e ha dei difetti per mostrare che ne è solo un’immagine. Blaise Pascal
  • Non in un “crepuscolo” svanirono gli dei – questa è una parola mentita! Gli dei morirono a forza di ridere. F.W. Nietzsche
  • L’asceta fa una necessità della virtù. Friedrich Nietzsche
  • Il cuore, non la ragione, sente Dio; ecco ciò che è la fede: Dio sensibile al cuore, non alla ragione. Blaise Pascal
  • Le religioni sono come le lucciole: per splendere hanno bisogno delle tenebre. Arthur Schopenhauer
  • Chiunque si pone come arbitro in materia di conoscenza, è destinato a naufragare nella risata degli dei. Albert Einstein
  • Quello che davvero mi interessa è se Dio, quando creò il mondo, aveva scelta. Albert Einstein
  • Non credo che l’universo si possa spiegare solo con cause naturali, e sono costretto a imputarlo alla saggezza e all’ingegnosità di un essere intelligente. Isaac Newton
  • Credo di sapere cosa si prova ad essere Dio. Pablo Picasso
  • Non bisogna giudicare Dio da questo mondo, perché è soltanto uno schizzo che gli è riuscito male. Vincent Van Gogh
  • Il miglior modo per amare Dio è amare molte cose. Vincent Van Gogh
read more

Il potere secondo alcuni filosofi

“… ed alle genti svela di che lacrime grondi e di che sangue”

E’ questo il verso dedicato da Ugo Foscolo a Niccolò Macchiavelli il quale, nel Principe, rappresenta la faccia crudele del potere, il prezzo da pagare per conquistarlo e soprattutto per mantenerlo. Ugualmente efficaci le parole usate da alcuni filosofi per rappresentarne i tratti caratteristici.

  • Si paga caro l’acquisto della potenza; la potenza instupidisce. F.W. Nietzsche
  • Democrazia: non essendosi potuto fare in modo che quel che è giusto fosse forte, si è fatto in modo che quel che è forte fosse giusto. Blaise Pascal
  • Ognuno può giustificare, nessuno vietare. Blaise Pascal
  • L’aritmetica ha un grande potere nell’elevare la mente costringendola a ragionare intorno a numeri astratti. Platone
  • Colui che conosce gli altri è sapiente; colui che conosce sé stesso è illuminato. Colui che vince un altro è potente; colui che vince sé stesso è superiore. Lao Tzu
  • Comune alla democrazia, all’oligarchia, (alla monarchia) e ad ogni costituzione è la necessità di badare a che nessuno si innalzi in potenza tanto da superare la giusta misura. Aristotele
  • Nessuno ha mai commesso un errore più grande di colui che non ha fatto niente perché poteva fare troppo poco. Edmund Burke
  • Mi odino pure, purché mi temano. Cicerone
  • Se vuoi possedere non devi pretendere. Kahlil Gibran
  • E’ molto più sicuro essere temuti che amati. Niccolò Machiavelli
read more

Il lavoro nobilita l'uomo? Si...no...forse.

Lavorare stanca?

“Uomo, tu lavorerai con fatica e tu donna partorirai con dolore”, sembra che Dio abbia detto ad Adamo ed Eva scacciandoli dal Paradiso terrestre. Questa maledizione a tanti dev’essere sembrata un augurio se è vero che parlano del lavoro con aria estasiata e compiaciuta. Ma fin dalla notte dei tempi tanti altri l’hanno pensata in modo diverso. Eccovi un campionario di aforismo a sostegno dell’una e dell’altra linea di pensiero.

  • Il lavoro mi piace, mi affascina. Potrei starmene seduto per ore a guardarlo. Jerome Klapka Jerome
  • Più desidero che qualcosa sia fatto, meno lo chiamo lavoro. Richard Bach
  • Non un giorno senza una riga. Plinio il Vecchio
  • Non voglio raggiungere l’immortalità con il mio lavoro. Voglio arrivarci non morendo. Woody Allen
  • Decise di cambiar vita, di approfittare delle ore del mattino. Si levò alle sei, fece la doccia, si rase, si vestì, gustò la colazione, fumò un paio di sigarette, si mise al tavolo di lavoro e si svegliò a mezzogiorno. Ennio Flaiano
  • L’avidità è il pungolo dell’operosità. David Hume
  • Sto lavorando duro per preparare il mio prossimo errore. Bertolt Brecht
  • Certamente il lavoro produce meraviglie per i ricchi, ma produce lo spogliamento dell’operaio. Produce palazzi, ma caverne per l’operaio. Produce bellezza, ma deformità per l’operaio. Esso sostituisce il lavoro con le macchine, ma respinge una parte dei lavoratori ad un lavoro barbarico, e riduce a macchine l’altra parte. Produce spiritualità, e produce l’imbecillità, il cretinismo dell’operaio. K. Marx
  • E’ impossibile godere appieno dell’ozio se non si ha un sacco di lavoro da fare. Jerome Klapka
  • Oggi anche il cretino è specializzato. Ennio Flaiano
  • Ogni volta che basta una sola persona per eseguire un compito con la dovuta applicazione, il compito viene eseguito in modo peggiore da due persone e non viene affatto eseguito se l’incarico è affidato a tre o più persone. George Washington
  • Ogni abitudine rende la nostra mano più ingegnosa e meno agile il nostro ingegno. Friedrich Nietzsche
  • Se fossi un medico, prescriverei una vacanza a tutti i pazienti che considerano importante il proprio lavoro. Bertrand Russell
read more

Il "bene" secondo Pascal, Voltaire ed altri filosofi e scienziati

Alla ricerca del bene e del male

La ricerca del compromesso o di un punto di equilibrio tra il comportamento che suggerirebbe l’istinto e i limiti posti dalla necessità della convivenza ha impegnato e impegna tuttora la speculazione filosofica. Ne possiamo leggere alcuni esempi nelle frasi e aforismi attribuiti a filosofi e scienziati moderni.

  • L’uomo non è né angelo né bestia, e disgrazia vuole che chi vorrebbe far l’angelo fa la bestia. Blaise Pascal
  • Il bello è il simbolo del bene morale. Immanuel Kant
  • Ogni uomo è colpevole di tutto il bene che non ha fatto. Voltaire
  • Tutto ciò che è fatto per amore è sempre al di là del bene e del male. Friedrich Nietzsche
  • Una cosa buona non ci piace, se non ne siamo all’altezza. Friedrich Nietzsche
  • La beatitudine è un augurio che si dà a chi lo vuole ricevere. Sören Kierkegaard
  • Amo la libertà della stampa più in considerazione dei mali che previene che per il bene che essa fa. Charles-Alexis de Tocqueville
  • Un uomo benevolo dovrebbe permettersi qualche difetto, per non far fare brutta figura ai propri amici. Benjamin Franklin
  • Non c’è mai stata una guerra buona o una pace cattiva. Benjamin Franklin
  • La natura dei popoli è prima cruda, poi severa, quindi benigna, appresso delicata, finalmente dissoluta. Giambattista Vico
  • Scopri l’amore e fallo conoscere al mondo. Gandhi
  • Prendi la direzione opposta all’abitudine e quasi sempre farai bene. Jean Jacques Rousseau
read more

La sincerità e l’ipocrisia in frasi di Nietzsche, Pascal e altri filosofi

Sempre sincero? Allora bugiardo!

La sincerità è un pregio o un difetto? E l’ipocrisia? Alcuni filosofi la pensano così.

  • Il non parlare mai di sé è un’ipocrisia molto distinta. Friedrich Nietzsche
  • Per la maggior parte delle persone correggersi vuol dire cambiare i propri difetti. Voltaire
  • Nelle persone di capacità limitate la modestia è semplice onestà, ma in chi possiede un grande talento è ipocrisia. Arthur Schopenhauer
  • Sapere di non sapere è la cosa migliore. Fingere di sapere quando non si sa è una malattia. Lao Tzu
  • Ho scritto questo racconto più lungo del solito, semplicemente perché non ho avuto il tempo per farlo più corto. Blaise Pascal
  • Se tutti noi ci confessassimo a vicenda i nostri peccati, rideremmo sicuramente per la nostra totale mancanza di originalità. Kahlil Gibran
  • L’amore autentico è sempre compassione; e ogni amore che non sia compassione è egoismo. Arthur Schopenhauer
  • La peggior solitudine è essere privi di un’amicizia sincera. Francis Bacon
read more

Vizi e virtu in frasi e aforismi di grandi filosofi

La virtù è esaltata, ma noiosa. Il vizio deprecato, ma affascinante. Come l’amore e la gelosia non si sa dove finisce l’uno e comincia l’altra. Questo dualismo è rappresentato con amarezza, ironia e arguzia in frasi e aforismi attribuiti a grandi filosofi.

  • La natura dei popoli è prima cruda, poi severa, quindi benigna, appresso delicata, finalmente dissoluta. Giambattista Vico
  • Non attribuiamo particolare valore al possesso di una virtù, finché non ne notiamo la totale mancanza nel nostro avversario. Friedrich Nietzsche
  • Non c’è virtù così grande che possa essere al sicuro dalla tentazione. Immanuel Kant
  • Quando la virtù ha dormito, si alza più fresca. Friedrich Nietzsche
  • Non mascherare i tuoi difetti con le virtù acquisite. Preferisco i difetti: sono simili ai miei. Kahlil Gibran
  • Ciò che misura la virtù di un uomo non sono gli sforzi, ma la normalità. Blaise Pascal
  • Di tutto conosciamo il prezzo, di niente il valore. Friedrich Nietzsche
  • Il valore di un uomo si misura dalle poche cose che crea, non dai molti beni che accumula. Kahlil Gibran
  • Nessun vincitore crede al caso. Friedrich Nietzsche
read more

L'amore e il sesso in frasi e aforismi di autori celebri

Il sesso raccontato con ironia

Argomento non più tabù, ma trattato ancora con un certo imbarazzo, trova nella espressione ironca una brillante soluzione alla comunicazione.

  • Il denaro è come il sesso: se non l’hai non pensi ad altro. Se lo hai pensi ad altro. James Baldwin
  • La guerra fra i sessi è l’unico tipo di guerra in cui i nemici dormono regolarmente insieme. Quentin Crisp
  • Quando una donna ti chiede cosa le sta succedendo, vuol dire che è già successo con un altro. Roberto Gervaso
  • Le donne degli altri mi piacciono finché restano degli altri. Roberto Gervaso
  • Non conviene fare sesso. Dura poco, si fa una gran fatica e la posizione è ridicola. Luciano De Crescenzo
  • La donna ideale deve soddisfare l’anima, lo spirito, i sensi. Non trovando riuniti i tre requisiti nella stessa persona, è consentito il frazionamento. Alessandro Morandotti
  • Nel vero amore è l’anima che abbraccia il corpo. Friedrich Nietzsche
  • Il sesso è come il denaro; solamente quando è troppo è abbastanza. John Updike
  • Di tutte le perversioni sessuali, la castità è la più strana. Anatole France
  • Il traffico ha reso impossibile l’adulterio nelle ore di punta. Ennio Flaiano
  • A me piacciono solo due tipi di uomini: gli stranieri e quelli del mio Paese. Mae West
  • Risparmiate l’acqua, fate la doccia con un amico. Mae West
read more

Frasi sulla saggezza nella filosofia e letteratura moderna occidentale

Un campionario di frasi e aforismi dovuti a scienziati, filosofi e letterati dove ritroviamo modi differenti di esprimere l’idea di saggezza rispetto all’analogo tentativo fatto ad esempio dai greci e dai romani. La formulazione diventa più aforistica e meno condizionata dalla ricerca della definizione proprio di gran parte della filosofia greca.

  • Raramente attribuiamo il buonsenso agli altri, all’infuori di quelli che sono d’accordo con noi. François de La Rochefoucauld
  • Chi vive senza follia non è così saggio come crede. François de La Rochefoucauld
  • Meglio è non saper niente che saper molte cose a metà. Friedrich Nietzsche
  • Si può essere saggio solo alla condizione di vivere in un mondo di stolti. Arthur Schopenhauer
  • Per perdere la testa, bisogna averne una! Albert Einstein
  • I saggi non hanno bisogno di suggerimenti. Gli sciocchi, non ne tengono conto. Benjamin Franklin
  • La saggezza è un punto di vista sulle cose. Marcel Proust
  • Il saggio sa di essere stupido, è lo stupido invece che crede di essere saggio. William Shakespeare
  • I vecchi non diventano saggi, diventano attenti. Ernest Hemingway
  • Il segreto dell’esistenza umana non sta soltanto nel vivere, ma anche nel sapere per che cosa si vive. Fëdor Dostoevskij
  • Meglio esser pazzo per conto proprio, anziché savio secondo la volontà altrui! Friedrich Nietzsche
  • L’amore è il desiderio fattosi saggio. Hermann Hesse
  • Ci sono persone che sanno tutto e purtroppo è tutto quello che sanno. Oscar Wilde
  • Gli uomini non sono saggi in proporzione tanto all’esperienza quanto alla loro capacità di fare esperienza. George Bernard Shaw
  • La perfetta ragione rifugge gli estremi e vuole che uno sia saggio con sobrietà. Molière
  • La scienza è conoscenza organizzata. La saggezza è vita organizzata
read more

Frasi e aforismi sul matrimonio di autori celebri

Tutti dicono: non lo rifarei mai più!

Il tempo sta usurando l’istituto del matrimonio? Sembra proprio di si. Il matrimonio impone limitazioni della libertà personale che si è sempre meno disposti ad accettare, con l’ulteriore complicazione che i tempi moderni, mentre hanno ridefinito i ruoli dell’uomo e della donna non hanno visto modificare la loro indole. Gli opposti, che quando sono separati si attraggono, non appena si avvicinano troppo tendono a respingersi. Il quotidiano e la routine annoiano e questa noia non piace. Intercettando tutte quante queste caratteristiche, da Socrate in poi è stato un fiorire di frasi e pensieri che le hanno rappresentate quasi sempre con garbata ironia. Ve ne offriamo un campionario.

  • Nessuna donna farebbe un matrimonio d’interesse: prima di sposare un miliardario, se ne innamora! Cesare Pavese
  • Se Laura fosse stata la moglie di Petrarca, pensate che lui le avrebbe dedicato sonetti tutta la vita? George Byron
  • Se i coniugi non vivessero insieme, i buoni matrimoni sarebbero più frequenti. Friedrich Nietzsche
  • Non sappiamo cosa fanno uomini e donne in paradiso. Sappiamo soltanto che non si sposano. Jonathan Swift
  • Il legame del matrimonio è così pesante che si deve essere in due per portarlo, spesso in tre. Alexandre Dumas padre
  • Se avete paura della solitudine, non sposatevi. Anton Cechov
  • Spòsati: se trovi una buona moglie sarai felice; se ne trovi una cattiva, diventerai filosofo. Socrate
  • Il matrimonio è un innesto: o attecchisce o no. Victor Hugo
  • Le seconde nozze sono soltanto una mediocre ristampa, una mediocre seconda edizione. Sören Kierkegaard
  • La parola più ragionevole che sia stata detta sul celibato e sul matrimonio è questa: qualunque cosa farai, te ne pentirai. Nicolas de Chamfort
  • Per un uomo vecchio una sposa giovane non è una moglie, ma una padrona. Euripide
  • La più grande unità sociale del Paese è la famiglia. O due famiglie: quella regolare e quella irregolare. Federico Fellini
  • Se non vuoi essere la moglie di tua moglie, non sposare una donna ricca. Marziale
  • Suocera e nuora nella stessa casa sono come due mule selvatiche nella stessa stalla. Giovanni Verga
  • Se ti portano via la moglie la miglior vendetta è lasciargliela. Sacha Guitry
  • Il matrimonio è come una trappola per topi; quelli che son dentro vorrebbero uscirne, e gli altri ci girano intorno per entrarvi. Giovanni Verga
  • Sposarsi o non sposarsi non è importante. In ogni caso ti pentirai. Socrate
  • Le donne vogliono un marito che sia un genio. Quando si sposano, vogliono che sia un babbeo. Achille Campanile
  • La moglie è spesso il punto debole del marito. James Joyce
  • Il matrimonio è il prezzo che gli uomini pagano per il sesso; il sesso è il prezzo che le donne pagano per il matrimonio. Anonimo
read more

Citazioni di Nietzsche sulla psicologia quotidiana

Varie citazioni di Friedrich Nietzsche

Pigrizia dell’uomo attivo. “Io credo che tutti debbano avere una propria opinione su ogni cosa su cui si può avere un’opinione: ciascuno infatti è qualcosa di particolare e di unico, che rispetto a tutte le altre cose assume una posizione nuova, mai esistita prima. Ma la pigrizia che alberga in fondo al cuore dell’uomo attivo gli impedisce di attingere acqua alla propria sorgente.”
Umano, troppo umano

“La cosa più vulnerabile e pur più invincibile è la vanità umana, a ogni ferita la sua forza cresce, e alla fine può diventare enorme.”
Umano, troppo umano

“Spesso un istinto viene frainteso, male interpretato, per esempio l’istinto sessuale, la fame, l’avidità e la gloria. Forse tutta la morale non è che un’interpretazione di istinti fisici.”
Frammenti Postumi

Criterio di vita quotidiana. “Ci si sbaglierà raramente se si ricondurranno le azioni astreme alla vanità, quelle mediocri alla consuetudine e quelle meschine alla paura.”
Umano, troppo umano

Raffinatezza nella vergogna.“Gli uomini non si vergognano di pensare cose sporche: ma si vergognano al pensiero che si possano loro attribuire simili pensieri sporchi.”
Umano, troppo umano

Altri aforismi di Nietzsche su Amore, Donne, Temi vari

read more

Frasi d'amore e sull'amore

Il significato della parola amore è quanto mai ampio. Dante nel verso della Divina Commedia Amor che muove il sole e l’altre stelle lo identifica con Dio. E con Dante, prima e dopo di lui, in tanti hanno provato a darne definizioni in grado di contenere quel senso di magia che il termine in sè riesce a evocare. Oggi quando parliamo di frasi d’amore pensiamo essenzialmente alle parole che si scambiano gli innamorati e quindi a quei poeti che le hanno saputo esprimere in modo magistrale quali Saffo, Catullo o Balzac. Ma la parola amore e le frasi per esprimerlo comprendono anche sensazioni, stati d’animo e aspirazioni che appartengono ad una sfera diversa del rapporto tra due persone. Esiste l’amore per la conoscenza, l’amore per il prossimo, l’amore per se stessi che non è necessariamente egoismo. E’ amore ascoltare con attenzione il nostro interlocutore, chiunque esso sia, sapendo che certamente avrà qualcosa da insegnarci.

Le frasi che troverete in questo blog non saranno solo quelle sdolcinate a cui si suole pensare quando si parla di frasi d’amore, quelle per intenderci che si trovano nelle confezioni dei baci Perugina, ma spazieranno sui molteplici significati che la parola riassume. In questo blog nei post dedicato ai singoli autori troverete l’amore rappresenato in questa più ampia concezione e quindi vi imbatterete, tra gli altri, in Platone, Aristotele, Nietzsche.

read more

Frasi sull'amore di Friedrich Nietzsche

Frasi sull’amore di Friedrich Nietzsche

E’ sicuramente tra i maggiori filosofi occidentali di ogni tempo. Nietzsche influenzò in modo articolato e controverso il pensiero filosofico e politico del Novecento. La sua filosofia è considerata da alcuni uno spartiacque della filosofia contemporanea verso un nuovo tipo di pensiero, ed è comunque oggetto di divergenti interpretazioni. In ogni caso si tratta di un pensatore unico nel suo genere, sì da giustificare l’enorme influenza da lui esercitata sul pensiero posteriore.

Ecco alcuni suoi pensieri sull’amore

  • L’amore porta alla luce le qualità elevate e nascoste di un amante, ciò che vi è in lui di raro ed eccezionale. Così trae in inganno su ciò che in lui rappresenta la norma
  • L’amore è lo stato in cui l’uomo vede le cose diverse da come sono.
  • L’enorme aspettativa riguardo l’amore sessuale e la vergogna per questa aspettativa rovinano sin dall’inizio alle donne ogni prospettiva.
  • La donna non è capace di amicizia, conosce solo l’amore.
  • La sensualità affretta spesso la crescita dell’amore, così che la radice rimane debole e facile da strappare.
  • Mi dicono che l’uomo ama se stesso. Ahimè, quanto deve essere grande questo amore, quanto disprezzo deve vincere!
  • Nel vero amore è l’anima che abbraccia il corpo.
  • Nella vendetta e nell’amore la donna è più barbarica dell’uomo.
  • Per troppo tempo nella donna si sono nascosti uno schiavo e un tiranno. Perciò la donna non è capace ancora di amicizia, ma conosce solo l’amore.
  • Tutto ciò che è fatto per amore è sempre al di là del bene e del male.

Altri aforismi di Nietzsche su Donne, Psicologia, Temi vari

Altre frasi di Nietzsche

read more
Pagina » 123


Cerca tra altri post


phpJobScheduler