Frasi

Eraclito

Frammenti di Eraclito di Efeso

Eraclito di Efeso, vissuto oltre 500 anni prima della nascita di Cristo, fu un filosofo che lasciò un segno profondo nella cultura occidentale, se pensiamo a ciò che disse Hegel: “Non c’è proposizione di Eraclito che io non abbia accolto nella mia Logica”.

Eraclito è famoso oggi per il suo “panta rei”, espressione che descrive il mutamento continuo insito nel mondo, ragione per cui non è possibile bagnarsi due volte nello stesso fiume. Nel suo pensiero, la dinamica della natura ha origine nel confronto tra gli opposti. Nulla potrebbe esistere senza il suo opposto e non vi sarebbe vita senza contesa. E’ un pensiero ben presente nella filosofia cinese che rappresenta il rapporto tra opposti con i concetti di yin e yang.

Della sua opera ci sono arrivati soltanto dei frammenti, alcuni di straordinaria bellezza. Naturalmente non vi è qui alcuna pretesa ci completezza (puoi trovare una lista completa dei frammenti di Eraclito in questa pagina), ma ci limitiamo a proporre una lista di frammenti di Eraclito, selezionati per la loro bellezza e profondità.

  • Come il ragno stando al centro della tela non appena una mosca ne rompa un qualche filo se ne accorge e svelto vi accorre come se sentisse male per la rottura del filo, così l’anima dell’uomo, quando una parte del corpo è ferita, rapida vi si reca come se non sopportasse la lesione del corpo a cui è congiunta stabilmente e secondo un determinato rapporto. Allo stesso modo dunque che i carboni accostandosi al fuoco diventano incandescenti per mutazione e una volta lontani dal fuoco si spengono, così quella parte del mondo circostante raccolta nei nostri corpi, distaccandosi dal resto, diviene quasi incapace di intendere, mentre ricongiungendosi naturalmente attraverso il maggior numero di pori diventa omogenea al tutto. (frammento 67a)
  • Il dio è giorno notte, inverno estate, guerra pace, sazietà fame, e muta come il fuoco, quando si mescola ai profumi e prende nome dall’aroma di ognuno di essi. (frammento 67)
  • Gli Efesii dovrebbero impiccarsi tutti, gli adulti, e lasciare la città ai fanciulli, essi che cacciarono via Ermodoro, tra di loro il più utile alla città, e dissero: “Tra di noi non ci sia uno migliore. O se c’è, lo sia altrove e tra altri.”
  • E anche questo sembrerebbe irrazionale, se il cielo tutto e tutte le sue parti fossero nell’ordine e nel lògos, e nelle forme e nelle potenze e periodi, e nei principi invece non vi fosse nulla di simile, ma come rifiuti gettati a caso, fosse il cosmo. (frammento 124)
  • Pólemos è padre di tutte le cose, di tutte re; e gli uni disvela come dèi e gli altri come uomini, gli uni fa schiavi gli altri liberi. (frammento 53)
  • Gli uomini sono tratti in inganno riguardo alla conoscenza delle cose visibili allo stesso modo di Omero, il quale fu il più sapiente tra tutti gli Elleni. Infatti dei bambini che uccidevano pidocchi lo trassero in inganno dicendogli: ciò che abbiamo visto e abbiamo preso lo lasciamo, ciò che non abbiamo visto né preso lo portiamo. (frammento 56)
read more

"Un tempo avevamo le guerre, oggi abbiamo le crisi finanziarie"

La frase riportata nel titolo è di Gianni Agnelli.

L’avvocato Agnelli con questa frase esprimeva ciò che la gente fortunatamente comprende sempre di più. Oggi sono le crisi finanziarie che creano i nuovi assetti nel mondo, non più le guerre fatte con le bombe. Al termine di una guerra si definiscono i nuovi rapporti di potere. Esattamente ciò che accade negli odierni tempi di pace, quando ci piovono dall’alto le crisi finanziarie. La guerra è un fenomeno non eliminabile dalle dinamiche umane. Liddove c’è una risorsa finita, si accenderà una contesa per ottenerne il possesso. Il primo a teorizzarlo fu il filosofo greco Eraclito nel quinto secolo avanti Cristo.

Nel mondo occidentale accadrà sempre di più ciò che sta accandendo in Grecia, in Spagna e in Italia. La finanza pubblica nelle mani di soggetti privati, che mettono in atto speculazioni in grado di fare schizzare gli interessi sul debito a livelli non sostenibili, è un inizio ben avviato dello smantellamento dello stato sociale e del complesso di diritti faticosamente conquistati dai nostri padri nei secoli passati. La sottrazione di capitali dalla finanza pubblica ha un effetto a cascata sui servizi basilari dei quali abbiamo bisogno tutti noi per andare avanti: sanità, istruzione, sicurezza, energia, acqua, rifiuti, trasporti, alimentazione, etc.

Ci hanno venduto l’idea dell’unione Europea, come la necessità dei singoli stati di identificarsi con un potere più forte, sovranazionale, in grado di  trattare con Stati uniti e le potenze asiatiche. Chi ha creduto che l’Unione Europea avrebbe risolto i problemi degli stati, comincia a ricredersi. Lo smantellamento della Grecia, cioè della culla della civiltà occidentale, evidenzia la brutalità di questo potere sovranazionale, sempre più strumento delle elite dei paesi più forti, Francia e Germania, per ottenere l’egemonia sugli altri stati europei. Una strategia senza futuro.

read more

Frasi sulla conoscenza di autori famosi

La conoscenza esiste solo in quanto c’è una mente in grado di possederla. In effetti, quando si afferma di avere una conoscenza, in realtà si dichiara non solo di possedere delle informazioni, ma anche le correlazioni che intercorrono fra esse.

La conoscenza vera e propria si ha solo in presenza di un soggetto che ricolleghi tali informazioni alla propria esperienza personale, e la conoscenza esiste quando vi è un’intelligenza che possa utilizzarla.

Lo studio della conoscenza in filosofia è affidato all’epistemologia (che si interessa della conoscenza come esperienza o scienza ed è quindi orientata ai metodi ed alle condizioni che rendono possibile la conoscenza) ed alla gnoseologia (che riguarda i problemi a priori della conoscenza in senso universale).

Pensatori di tutte le epoche si sono interrogati sul significato della conoscenza, e sul percorso che un’intelligenza deve compiere per arrivare ad essa.

In questo post una raccolta di pensieri sul tema.

read more

Amore, bellezza ed emozioni in un pensiero di Kahlil Gibran - frasi

Nulla è in sè, ma tutto è come lo percepiamo. Schopenhauer diceva che “il mondo è la mia rappresentazione”, e quindi esso appare in modo diverso a ciascuno di noi, perché diversi siamo l’uno dall’altro. Kahlil Gibran dice a sua volta che L’aspetto delle cose varia secondo le emozioni; e così noi vediamo magia e bellezza in loro, ma, in realtà, magia e bellezza sono in noi. Ciascuno di noi è in costante divenire come il fiume di Eraclito. Ciò che ieri ci ha ispirato amore, oggi ci è differente o addirittura ci ispira odio; la stessa idea di bello cambia con lo stato d’animo. E’ un’esperienza che tutti abbiamo fatto e continuamente facciamo. Noi siamo “il nostro stato d’animo” come è rappresentato nella magistrale poesia di Victor Hugo dedicata a Caino.

read more

La diversità in proverbi e frasi di autori famosi

Le mille facce della diversità

Dei palati uguaglianza non può stare, perciò non s’ha dei gusti a disputare. Proverbio Popolare

“De gustibus non est disputandum”, oppure “De gustibus et coloribus non est disputandum” . Locuzione latina

Nessun uomo si bagna nello stesso fiume due volte. Eraclito

Quello che è cibo per un uomo è veleno per un altro. Lucrezio

Quelli che appaiono saggi in mezzo agli stupidi, in mezzo ai saggi appaiono stupidi. Marco Fabio Quintiliano

In realtà non c’è nessun male che non abbia qualcosa di buono. Plinio il Vecchio

Dunque non concentriamoci solo sulle nostre differenze, ma pensiamo anche ai nostri interessi comuni e a come superare tali differenze. E se le nostre divergenze non possono essere risolte oggi, almeno possiamo cercare di rendere il mondo un luogo sicuro per le diversità. Perché, in fin dei conti, il nostro più elementare legame è che tutti noi abitiamo questo piccolo pianeta, respiriamo la stessa aria, ci preoccupiamo per il futuro dei nostri figli, e siamo tutti mortali. (J.F.Kennedy)

Tutta la storia della vita sulla Terra ci insegna che la «diversità» è un valore fondamentale. La ricchezza della vita, infatti, è dovuta alla sua diversità: diversità di enzimi, di cellule, di piante, di organismi, di animali. Anche per la storia delle idee è stato così. La diversità delle culture, delle filosofie, dei modelli, delle strategie e delle invenzioni ha permesso la nascita e lo sviluppo delle varie civiltà. (Piero Angela)

Nell’idea dell’armonia e del consenso universale, c’è un odore davvero spiacevole di tendenze totalitarie, rendere tutti uniformi, rendere tutti uguali. Alla fine questa è un’idea mortale, perché se davvero ci fosse armonia e consenso, che bisogno ci sarebbe di tante persone sulla terra? Ne basterebbe una: lui o lei avrebbe tutta la saggezza, tutto ciò che è necessario, il bello, il buono, il saggio, la verità. Penso che si debba essere sia realisti che morali. Probabilmente dobbiamo riconsiderare come incurabile la diversità del modo di essere umani. (Zygmunt Bauman)

Laudata sii Diversità delle creature, sirena del mondo! (Gabriele D’Annunzio)

read more

Il destino in proverbi e filosofi antichi

Maledetta sfortuna!

Si fa un bel dire che ciascuno è il solo artefice del proprio destino, ma cme si fa anegare che certi eventi sono del tutto indipendenti dal nostro impegno e dalla nostra volontà?

Ricordo di un signore molto scrupoloso che prima di mettersi in viaggio con l’automobile la fece sottoporre ai più attenti controlli. Ebbene, dopo avere percorso appena 300 Km l’auto si guastò  e gli fece andare all’aria una parte del programma. Era destino che il viaggio dovesse andargli male.

Se la natura non avesse voluto donne e schiavi, avrebbe dato alle spole la qualità di filare da sole. Platone

Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti. Eraclito

La fortuna bussa una sola volta nella vita. Per giunta quando sei in bagno. Anonimo

Se il destino di un uomo è annegare, annegherà anche in un bicchier d’acqua. Proverbio Yiddish

Colui che nasce non protetto dagli déi, anche se cadrà all’indietro si romperà il naso. Proverbio Cinese

Puoi svegliarti anche molto presto all’alba, ma il tuo destino si è svegliato mezz’ora prima di te. Proverbio Africano

read more

Frasi sui segreti della vita

E che vuol dir questa solitudine immensa?

Così Giacomo Leopardi si rivolge alla luna, e aggiunge, ed io che sono?

I piccoli grandi grandi misteri che ci lasciano interdetti, la cui spiegazione ci manca o abbiamo trovato in volontà superiori e inaccessibili.

Non ci riferiamo al segreto della formula di un cocktail o agli ingredienti della Coca Cola, ma piuttosto a tutti gli eventi felici e no che riempiono la vita di ciascuno di noi.

E’ un tema sul quale l’umanità è impegnata dalle sue origini e di cui portiamo qualche testimonianza.

  • Il segreto dell’esistenza umana non sta soltanto nel vivere, ma anche nel sapere per che cosa si vive. Fëdor Dostoevskij
  • La cosa più bella che possiamo sperimentare è il mistero; è la fonte di ogni vera arte e di ogni vera scienza. Albert Einstein
  • Tutto è ignoto: un enigma, un inesplicabile mistero. Dubbio, incertezza, sospensione di giudizio appaiono l’unico risultato della nostra più accurata indagine. David Hume
  • Una ragazza è sempre un mistero: non c’è che affidarsi al suo viso e all’ispirazione del proprio cuore. Edmondo De Amicis
  • L’intima natura delle cose ama nascondersi. Eraclito
  • La verità è un segreto che il morente porta con sé. Sören Kierkegaard
read more

L'intelligenza e i filosofi. Frasi e aforismi celebri

Non lo vedo , ma lo so

Qualcuno può dire di avere visto girare la terra attorno al sole?

Se lo affermiamo con certezza significa che si può conoscere anche attraverso una via diversa da quella dell’osservazione diretta.

L’intelligenza è un tema centrale della filosofia fin dalle sue origini.

  • L’apprendere molte cose non insegna l’intelligenza. Eraclito
  • Il vero sapiente è colui che sa di non sapere. Socrate
  • Non esiste grande genio senza una dose di follia. Aristotele
  • Genio e follia hanno qualcosa in comune: entrambi vivono in un mondo diverso da quello che esiste per gli altri. Arthur Schopenhauer
  • La solitudine è il destino di tutte le grandi menti: un destino a volte deplorato, ma sempre scelto come il minore di due mali. Arthur Schopenhauer
  • La logica è l’anatomia del pensiero. John Locke
  • Il problema dell’umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi. Bertrand Russell
  • Ogni abitudine rende la nostra mano più ingegnosa e meno agile il nostro ingegno. Friedrich Nietzsche
  • La filosofia è un tentativo straordinariamente ingegnoso di pensare erroneamente. Bertrand Russell
read more

I segreti d'amore in frasi e aforismi famosi

Ti confido un segreto

Far conoscere anche ad una persona sola eppure fidata qualcosa che si vuole rimanga riservata è il più grosso degli azzardi. In genere questa confidenza, sempre con la raccomandazione di mantenerla assolutmente riservata, finisce con il fare il giro del mondo. In effetti può verificarsi il caso che a qualcuno la confidenza non arrivi mai. Il caso tipico è quello del coniuge tradito il quale sarà l’unico a non sapere quando tutti gli altri sanno. Il segreto può inerire le più svariate materie. Se ci tenete davvero non confidatelo neppure a voi stessi.

  • Amore e tosse non si possono nascondere. Ovidio
  • L’intima natura delle cose ama nascondersi. Eraclito
  • E’ sincero il dolore di chi piange in segreto. Marziale
  • La verità è un segreto che il morente porta con sé. Sören Kierkegaard
  • Le belle azioni nascoste sono le più stimabili. Blaise Pascal
  • Il segreto dell’esistenza umana non sta soltanto nel vivere, ma anche nel sapere per che cosa si vive. Fëdor Dostoevskij
  • Se riveli al vento i tuoi segreti, non devi poi rimproverare al vento di rivelarli agli alberi. Kahlil Gibran
  • La cosa più bella che possiamo sperimentare è il mistero; è la fonte di ogni vera arte e di ogni vera scienza. Albert Einstein
  • Tutto è ignoto: un enigma, un inesplicabile mistero. Dubbio, incertezza, sospensione di giudizio appaiono l’unico risultato della nostra più accurata indagine. David Hume
  • Dar molto, dar moltissimo, ma non dar mai tutto; ecco per la donna il più prezioso segreto per essere lungamente amata. Paolo Mantegazza
read more

Esiste la fortuna? I greci e i romani la pensavano così

La fortuna può essere un punto di vista

Vincere alla lotteria può cambiarti la vita in meglio, ma anche in peggio. La vincita  potrà trovarti impreparato a fronteggiare la nuova realtà e crearti più problemi di quelli che può risolverti. Si consiglia a tal proposito di leggere il libro di Terzoli e Vaime “Tutti possono arricchire tranne i poveri”. A parte le situazioni estreme si può ritenere che la fortuna esiste nella misura in cui si è capaci e qualche volta anche sufficientemente audaci per coglierla. In tutti tempi della storia dell’umanità la fortuna è stata considerato un fattore capace di modificare le sorti di una persona, anche se va ricordato che i romani così come dicevano che “La fortuna aiuta gli audaci” nello stesso tempo affermavano che “Ognuno è artefice della propria fortuna”. Ecco alcune frasi in merito da Eraclito in poi.

  • Se non ti aspetti l’imprevisto, non lo incontrerai. Eraclito
  • Nessuno deve pensare che, nel corso della vita, tutto debba sempre andargli bene, perché la sorte è volubile e dopo un lungo periodo di sereno è inevitabile che venga il brutto tempo. Esopo
  • La fortuna dà troppo a molti, a nessuno abbastanza. Marziale
  • Il valore non serve a nulla, la sorte domina su tutto, e i più coraggiosi spesso cadono per mano dei codardi. Tacito
  • Pochissimo deve fidarsi l’uomo quando è giunto al sommo di ogni fortuna. Tito Livio
  • Il vero amico si riconosce nell’avversa fortuna. Quinto Ennio
  • Il sapiente non accetterà entro la soglia di casa sua nessun denaro di provenienza sospetta: non rifiuterà, però, né respingerà le grandi ricchezze dono della fortuna e frutto della virtù. Seneca
read more
Pagina » 1


Cerca tra altri post


phpJobScheduler