Frasi

Giovenale

Frasi sul rispetto di Cicerone, Giovenale e Orazio

I romani la pensavano così

Il rispetto è una forma della nostra disposizione nei confronti degli altri. Leggendo frasi e aforismi sul rispetto di autori di epoche storiche anche molto distanti nel tempo tra di loro, ritroviamo ripetuti presso a poco gli stessi concetti.
Il rispetto è interpretato come un atteggiamento che può originare dalla paura, dall’interesse o più semplicemente dal considerare apprezzabile il comportamento di una persona.
Nelle frasi che seguono, tutte di autori dell’età latina, l’idea che viene espressa è su questa lunghezza d’onda.

  • Mi odino pure, purché mi temano. Cicerone
  • Il fanciullo merita il massimo rispetto. Giovenale
  • La reputazione e il credito dipendono soltanto dai quattrini che uno ha in cassaforte. Giovenale
  • Si apprende più facilmente e ci si ricorda più volentieri di ciò che stimola il senso del ridicolo che di ciò che merita stima e rispetto. Orazio Flacco
read more

Frasi sul piacere di Ovidio, Marziale, Virgilio e Giovenale

Il piacere

I romani furono in primo luogo uomini di legge.

Essi furono anche ricercatori del piacere, di quello del corpo e di quello della mente.

Dell’uno e dell’altro seppero cogliere e rappresentare lucidamente tanto le sensazioni magiche che le delusioni prodotte.

L’altra faccia della medaglia è particolarmente brutta, come l’altra faccia del potere che farà dire a Foscolo riferendosi e Macchiavelli “… di che lacrime grondi e di che sangue”.

Le pennellate di Ovidio, Marziale, Virgilio e Giovenale lo dipingono con vera efficacia.

  • L’amore ha più fiele che miele. Ovidio
  • La virtù è ancor più gradita se splende in un bel corpo. Virgilio
  • Un piacere senza rischi piace meno. Ovidio
  • Saper vivere con piacere il passato è vivere due volte. Marziale
  • La vendetta è il piacere abietto di una mente abietta. Giovenale
read more

Frasi sulla vendetta da Giovenale a Kennedy

La miglior vendetta è il perdono?

Sembrerebbe proprio di si.

Il desiderio di vendetta è un tarlo che rischia di avvelenare la vita giorno per giorno.

“La vendetta è un piatto che si consuma freddo”; è cioé tanto più efficace quanto più è inattesa.

E’ questo il messaggio che ci viene da questi aforismi.

  • Le persone intelligenti non disprezzano nessuno, perché sanno che nessuno è tanto debole da non potersi vendicare, se subisce un’offesa. Esopo
  • La vendetta è il piacere abietto di una mente abietta. Giovenale
  • Perdona i tuoi nemici, ma non dimenticare mai i loro nomi. John Fitzgerald Kennedy
  • Se ti portano via la moglie la miglior vendetta è lasciargliela. Sacha Guitry
  • Un uomo che medita la vendetta, mantiene le sue ferite sempre sanguinanti. Francesco Bacone
  • Occhio per occhio… e il mondo diventa cieco. Gandhi
  • Si odia chi si teme. Quinto Ennio
  • Non ci si vendica mai bene ricorrendo al male. Baltasar Graciàn
  • Una puntura di zanzara prude meno, quando sei riuscito a schiacciare la zanzara. Ugo Ojetti
  • Vedere e ascoltare i malvagi è già l’inizio della malvagità. Confucio
read more

Ricchezza e denaro, beni materiali e morali

Accertarne la provenienza

Da buon pragmatico quale era, Seneca aveva gran rispetto del denaro, ma soltanto di quello che proveniva o dalla fortuna o della propria abilità era cioé di provenienza lecita.

Il denaro di provenienza illecita o soltanto dubbia va tenuto lontano. Può procurare solo guai.

Sul denaro e sulla ricchezza troviamo bellissimi aforismi.

  • Avrai sempre quelle sole ricchezze che avrai donate. Marziale
  • Il tempo è la cosa più preziosa che un uomo può spendere. Teofrasto
  • La ricchezza somiglia all’acqua di mare: quanto più se ne beve, tanto più si ha sete. Arthur Schopenhauer
  • Quando arriva la prosperità, non usarla tutta. Confucio
  • Il sapiente non accetterà entro la soglia di casa sua nessun denaro di provenienza sospetta: non rifiuterà, però, né respingerà le grandi ricchezze dono della fortuna e frutto della virtù. Seneca
  • La salute sta tanto al di sopra di tutti i beni esteriori, che in verità un mendico sano è più felice di un re malato. Arthur Schopenhauer
  • Né la ricchezza più grande, né l’ammirazione delle folle, né altra cosa che dipenda da cause indefinite sono in grado di sciogliere il turbamento dell’animo e di procurare vera gioia. Epicuro
  • L’avidità è il pungolo dell’operosità. David Hume
  • La reputazione e il credito dipendono soltanto dai quattrini che uno ha in cassaforte. Giovenale
  • L’esser contenti è una ricchezza naturale, il lusso è una povertà artificiale. Socrate
  • La memoria è tesoro e custode di tutte le cose. Cicerone
read more

Frasi sull'onestà da Giovenale a Giovanni Verga

L’onestà talora rende indifesi

Essere onesti, significa anche dire la verità, non ingannare.

E’ pur vero che qualche volta è opportuno mentire fosse solo per non procurare un dispiacere.

Definire l’onestà è perciò quasi proibitivo.

Le definizioni che ne vengono date colgono di norma soltanto un aspetto delle caratteriristiche di questa virtù che pretendiamo sempre dagli altri, ma siamo indulgenti con noi stessi.

  • L’onestà è lodata da tutti, ma muore di freddo. Giovenale
  • Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero. Proverbio Arabo
  • La speranza è un astuto traditore più perseverante perfino dell’onestà. Sören Kierkegaard
  • Il cinismo è la sola forma sotto la quale le anime volgari rasentano l’onestà. Friedrich Nietzsche
  • Uomini onesti si lasciano corrompere in un solo caso: ogni qualvolta si presenti l’occasione. Gabriel Laub
  • L’onestà, che ai mediocri impedisce di raggiungere i loro fini, per gli abili è un mezzo di più per riuscire. Luc de Clapiers de Vauvenargues
  • Se l’esperienza ci insegna qualcosa, ci insegna questo: che un buon politico, in democrazia, è tanto impensabile quanto un ladro onesto. Henry Louis Mencken
  • Mi piace avere amici rispettabili; mi piace essere il peggiore della compagnia. Jonathan Swift
  • Al giorno che promise si conosce il buon pagatore. Giovanni Verga
read more

Frasi sulla ricchezza. La ricchezza secondo antichi scrittori e filosofi

Cos’è la ricchezza?

La ricchezza sta nel denaro o nel benessere dell’animo? E’ dare o ricevere? Questa domanda ha tante risposte. Dirette o per metafora. Vediamone alcune.

  • Avrai sempre quelle sole ricchezze che avrai donate. Marziale
  • Il sapiente non accetterà entro la soglia di casa sua nessun denaro di provenienza sospetta: non rifiuterà, però, né respingerà le grandi ricchezze dono della fortuna e frutto della virtù. Seneca
  • La memoria è tesoro e custode di tutte le cose. Cicerone
  • Né la ricchezza più grande, né l’ammirazione delle folle, né altra cosa che dipenda da cause indefinite sono in grado di sciogliere il turbamento dell’animo e di procurare vera gioia. Epicuro
  • Se non vuoi essere la moglie di tua moglie, non sposare una donna ricca. Marziale
  • La reputazione e il credito dipendono soltanto dai quattrini che uno ha in cassaforte. Giovenale
  • L’esser contenti è una ricchezza naturale, il lusso è una povertà artificiale. Socrate
  • Il tempo è la cosa più preziosa che un uomo può spendere. Teofrasto
  • Quando arriva la prosperità, non usarla tutta. Confucio
read more
Pagina » 1


Cerca tra altri post


phpJobScheduler