Frasi

lavoro

Brunetta vs Renzi, scontro epico tra stacanovisti

Stacanovista è chi dimostra un esagerato attaccamento al lavoro, o chi lavora con un’intensità esasperata. Matteo Renzi e Renato Brunetta, due esempi di stacanovisti di razza italica, non si risparmiano in complimenti su twitter.

read more

Denaro, ricchezza e felicità in frasi e aforismi famosi

Si può essere felici?

Si dice che il denaro non dà la felicità, ma che comunque consente di vivere meglio. E’ senz’altro vero, ma solo in parte. Più dell’infelicità è il non essere mai contenti che avvelena la vita. Se ad un lavoratore raddoppiassero lo stipendio da un giorno all’altro, dopo l’euforia dei primi mesi, uno volta abituatosi al nuovo stato, finirebbe con il trovare daccapo insufficiente il proprio stipendio, E allora? La felicità è uno stato dello spirito e nulla ha a che vedere con il denaro.

  • Nessun uomo è abbastanza ricco da poter riscattare il proprio passato. Oscar Wilde
  • Il denaro non può comprare degli amici, ma può procurarti una classe migliore di nemici. Spike Milligan
  • Cercava la rivoluzione e trovò l’’agiatezza. Leo Longanesi
  • Ci sono due casi in cui l’uomo non deve speculare in borsa: quando non ha soldi e quando i soldi ce li ha. Mark Twain
  • E’ ricco chi desidera soltanto ciò che gli fa veramente piacere. Alphonse Karr

Altre frasi sulla ricchezza.

read more

Frasi sul lavoro ovvie e profonde di Voltaire, Nietzsche e altri

Attenti a non imitarlo

Il robot è robot e l’uomo è uomo. Il robot non ha bisogno di “staccare”, l’uomo si.

Se il lavoro “nobilita l’uomo”, non separarsene mai lo abbrutisce. Per un giusto equilibrio psicofisico è necessario anche un pò di ozio. Nel week end portiamo con noi il computer solo per giocare.

Questi aforismi danno conto bene di questo concetto. Si affermano in sostanza cose ovvie che nello tempo sono estremamente profonde.

  • Il lavoro allontana tre grandi mali: la noia, il vizio ed il bisogno. Voltaire
  • Spesso le grandi imprese nascono da piccole opportunità. Demostene
  • L’avidità è il pungolo dell’operosità. David Hume
  • Ogni abitudine rende la nostra mano più ingegnosa e meno agile il nostro ingegno. Friedrich Nietzsche
  • E’ impossibile godere appieno dell’ozio se non si ha un sacco di lavoro da fare. Jerome Klapka Jerome
  • Non voglio raggiungere l’immortalità con il mio lavoro. Voglio arrivarci non morendo. Woody Allen
read more

Il lavoro tra gioie e dolori - frasi

Il lavoro nobilita?

Le frasi e gli aforismi di questo articolo sono di personaggi che hanno inciso in profondità nella storia dell’uomo.

Uomini di azione come George  Washington e Mao Tse-tung o filosofi come Karl Marx, sono uniti dalla comune passione per la politica e per la ricerca del benessere collettivo.

Le loro ideee erano molto diverse tra loro, talora in assoluta rotta di collisione, ma il loro pensiero è stato molla per l’impegno di numerose generazioni.

  • Certamente il lavoro produce meraviglie per i ricchi, ma produce lo  spogliamento dell’operaio. Produce palazzi, ma caverne per l’operaio. Produce  bellezza, ma deformità per l’operaio. Esso sostituisce il lavoro con le  macchine, ma respinge una parte dei lavoratori ad un lavoro barbarico, e  riduce a macchine l’altra parte. Produce spiritualità, e produce l’imbecillità, il cretinismo dell’operaio. Karl Marx
  • Ogni volta che basta una sola persona per eseguire un compito con la dovuta  applicazione, il compito viene eseguito in modo peggiore da due persone e non  viene affatto eseguito se l’incarico è affidato a tre o più persone. George  Washington
  • Ad ogni periodo di attività deve seguirne uno di riposo. Mao Tse-tung
  • La vera libertà individuale non può esistere senza sicurezza economica ed  indipendenza. La gente affamata e senza lavoro è la pasta di cui sono fatte le  dittature. Franklin Delano Roosevelt
  • Il Governo ha due doveri, quello di mantenere l’ordine pubblico a qualunque  costo ed in qualunque occasione, e quello di garantire nel modo più assoluto  la libertà di lavoro. Giovanni Giolitti
read more

Frasi e aforismi sulla volontà

Basta volere per potere?

Vittorio Alfieri a cu è attribuita la frase “volli, sempre volli, fortissimamente volli”, consapevole che le lusinghe ad allontarci dal fare il nostro dovere sono insidiose come le sirene di Ulisse, decise di farsi legare alla sedia per non correre a giocare con i suoi coetanei.

Le tentazioni ad interrompere un’attività in corso per dedicarsi ad altro di più piacevole sono sempre immanenti.

Le frasi che vi proponiamo guardano a tanti aspetti del tema.

  • Continua ciò che hai cominciato e forse arriverai alla cima, o almeno arriverai in alto ad un punto che tu solo comprenderai non essere la cima. Seneca
  • Non è forte colui che non cade mai, ma colui che cadendo si rialza.
    Johann Wolfgang von Goethe
  • Nessuno ha mai commesso un errore più grande di colui che non ha fatto niente perché poteva fare troppo poco. Edmund Burke
  • Mai ti è dato un desiderio senza che ti sia dato anche il potere di realizzarlo. Richard Bach
  • Non facciamo quello che vogliamo e tuttavia siamo responsabili di quel che siamo. Jean Paul Sartre
  • Nulla fa chi troppe cose pensa. Torquato Tasso
  • La scienza non fa veri progressi se non quando una verità nuova trova un ambiente pronto ad accoglierla. Pëtr Kropotkin
  • Esitare va benissimo, se poi fai quello che devi fare. Bertolt Brecht
  • Tutti i nodi vengono al pettine: quando c’è il pettine. Leonardo Sciascia
  • Si dice che il desiderio è il prodotto della volontà, ma in realtà è vero il contrario: la volontà è il prodotto del desiderio. Denis Diderot
  • Un viaggio di mille miglia comincia sempre con il primo passo. Lao Tzu
  • Faccio sempre ciò che non so fare, per imparare come va fatto. Vincent Van Gogh
  • L’artista è niente senza il dono, e il dono è niente senza il lavoro. Émile Zola
  • Non sia di altri chi può esser di sé stesso. Paracelso
  • L’arte è una farfalla senza eredi e capricciosa, si posa dove e quando vuole lei. Goffredo Parise
  • Sono conscio dello stato della mia ignoranza e pronto a imparare da chiunque, indipendentemente dalla sua qualifica. Isaac Asimov
  • La libertà basta volerla. Marguerite Yourcenar
read more

Frasi e aforismi per definire il "successo" con ironia

Ogni tanto un pò di relax

La ricerca del successo è tra le ossessioni che agitano i sogni di una moltitudine di uomini e donne.

Il successo ha molte gradazioni e livelli e perciò tanti sono soddisfatti dove altri provano solo infelicità e frustrazione.

Il successo induce al confronto e così molti si sono esercitati a darne definizioni che ne marcassero questo aspetto. Ne sono venute espressioni spesso graziosamente ironiche che vi sottoponiamo alla lettura e alla riflessione.

  • Non c’è niente di più esilarante che l’esser preso di mira senza successo. Winston Churchill
  • Non voglio raggiungere l’immortalità con il mio lavoro. Voglio arrivarci non morendo. Woody Allen
  • Scendere a compromessi è un modo come un altro per salire. Roberto Gervaso
  • Il successo è l’abilità di passare da un fallimento all’altro senza perdere il tuo entusiasmo. Winston Churchill
  • Il lato positivo dell’essere una celebrità è che quando annoi le persone, pensano che sia colpa loro. Henry Kissinger
  • Evita la fama se vuoi vivere in pace. Abraham Lincoln
  • Essere uomo è un mestiere difficile, soltanto pochi ce la fanno. Ernest Hemingway
read more

I politici e la libertà in frasi e aforismi di grandi statisti

Politici e statisti, due razze diverse

Alcide De Gasperi diceva che i politici sono coloro che agiscono pensando alle prossime elezioni, gli statisti coloro che agiscono pensando alle prossime generazioni. Deduciamo che i politici sono un’infinità, gli statisti si contano in poche decine dall’origine della storia dell’umanità. Gli aforismi sulla libertà riferiti in quest’articolo sono di uomini che riteniamo d potere qualificare statisti. Anche De Gasperi è stato uno statista, pur se di lui non abbiamo trovato alcuna frase attinente al tema della libertà.

  • Se una libera società non può aiutare i molti che sono poveri, non dovrebbe salvare i pochi che sono ricchi. John Fitzgerald Kennedy
  • La vera libertà individuale non può esistere senza sicurezza economica ed indipendenza. La gente affamata e senza lavoro è la pasta di cui sono fatte le dittature. Franklin Delano Roosevelt
  • La libertà quando comincia a mettere radici è una pianta di rapida crescita. George Washington
  • La base del nostro sistema politico è il diritto della gente di fare e di cambiare la costituzione del loro governo. George Washington
  • La libertà è come l’aria: si vive nell’aria; se l’aria è viziata, si soffre; se l’aria è insufficiente, si soffoca; se l’aria manca si muore. Luigi Sturzo
  • Chi vive nella libertà ha un buon motivo per vivere, combattere e morire. Winston Spencer Churchill
  • Non c’è vocabolo di cui non si sia oggi fatto così largo abuso come di questa parola: libertà. Non mi fido di questo vocabolo, per la ragione che nessuno vuole la libertà per tutti; ciascuno la vuole per sé. Otto von Bismarck
read more

Il lavoro in frasi e aforismi di celebri scrittori

Il lavoro che piace

E’ frequente sentir lamentare la fatica prodotta dal proprio lavoro. Se è lavoro manuale è giustificato, se si tratta di lavoro intellettuale, in buona misura è ipocrisia. Lamentarsi fa parte dell’inclinazione di molte persone portate erroneamente a pensare che le proprie angustie possano trovare comprensione e coinvolgimento emotivo anche in altri. La lampada che si accende e suggerisce allo scrittore un modo brillante per chiudere un capitolo del libro o ad uno scienziato di cogliere quella relazione di causa ed effetto che ricercava da tempo non avvengono senza fatica, ma è una fatica più sopportabile di quella necessaria ad esempio per raccogliere l’uva piegati a 90 gradi per 8 ore consecutive. I letterati parlano così del lavoro.

  • Tutte le professioni sono delle cospirazioni contro i profani. George Bernard Shaw
  • Al mondo non ci sono che due modi per fare carriera: o grazie alla propria ingegnosità o grazie all’imbecillità altrui. La Bruyère De, Jean
  • Lavorare è meno noioso che divertirsi. Charles Baudelaire
  • Il racconto è il romanzo di un pigro. Antonio Tabucchi
  • Noi viviamo nell’epoca in cui la gente è così laboriosa da diventare stupida. Oscar Wilde
  • Il lavoro d’equipe è essenziale. Ti permette di dare la colpa a qualcun altro. Arthur Bloch
  • Un uomo non è un pigro, se è assorto nei propri pensieri; esistono un lavoro visibile ed uno invisibile. Victor Hugo
  • Erano in tre e si doveva eseguire un lavoro; il più forte decise che avrebbe diretto le varie fasi dell’esecuzione, il più furbo disse che avrebbe controllato il buon esito dell’operazione e al più debole non rimase altro che iniziare. Carl William Brown
  • Il lavoro è il rifugio di coloro che non hanno nulla di meglio da fare. Oscar Wilde
  • Lui non sa nulla e pensa di sapere tutto: tutto ciò fa pensare chiaramente ad una carriera politica. George Bernard Shaw
  • L’etica del lavoro è l’etica degli schiavi, e il mondo moderno non ha bisogno di schiavi. B. Russel
  • L’artista è niente senza il dono, e il dono è niente senza il lavoro. Émile Zola
  • Essere uomo è un mestiere difficile, soltanto pochi ce la fanno. Ernest Hemingway
  • Una macchina è in grado di lavorare come cinquanta uomini comuni, ma nessuna macchina può svolgere il lavoro di un uomo straordinario. Elbert Hubbard
  • La differenza tra un intellettuale e un operaio? L’operaio si lava le mani prima di pisciare e l’intellettuale dopo. Jacques Prévert
read more

Il lavoro nobilita l'uomo? Si...no...forse.

Lavorare stanca?

“Uomo, tu lavorerai con fatica e tu donna partorirai con dolore”, sembra che Dio abbia detto ad Adamo ed Eva scacciandoli dal Paradiso terrestre. Questa maledizione a tanti dev’essere sembrata un augurio se è vero che parlano del lavoro con aria estasiata e compiaciuta. Ma fin dalla notte dei tempi tanti altri l’hanno pensata in modo diverso. Eccovi un campionario di aforismo a sostegno dell’una e dell’altra linea di pensiero.

  • Il lavoro mi piace, mi affascina. Potrei starmene seduto per ore a guardarlo. Jerome Klapka Jerome
  • Più desidero che qualcosa sia fatto, meno lo chiamo lavoro. Richard Bach
  • Non un giorno senza una riga. Plinio il Vecchio
  • Non voglio raggiungere l’immortalità con il mio lavoro. Voglio arrivarci non morendo. Woody Allen
  • Decise di cambiar vita, di approfittare delle ore del mattino. Si levò alle sei, fece la doccia, si rase, si vestì, gustò la colazione, fumò un paio di sigarette, si mise al tavolo di lavoro e si svegliò a mezzogiorno. Ennio Flaiano
  • L’avidità è il pungolo dell’operosità. David Hume
  • Sto lavorando duro per preparare il mio prossimo errore. Bertolt Brecht
  • Certamente il lavoro produce meraviglie per i ricchi, ma produce lo spogliamento dell’operaio. Produce palazzi, ma caverne per l’operaio. Produce bellezza, ma deformità per l’operaio. Esso sostituisce il lavoro con le macchine, ma respinge una parte dei lavoratori ad un lavoro barbarico, e riduce a macchine l’altra parte. Produce spiritualità, e produce l’imbecillità, il cretinismo dell’operaio. K. Marx
  • E’ impossibile godere appieno dell’ozio se non si ha un sacco di lavoro da fare. Jerome Klapka
  • Oggi anche il cretino è specializzato. Ennio Flaiano
  • Ogni volta che basta una sola persona per eseguire un compito con la dovuta applicazione, il compito viene eseguito in modo peggiore da due persone e non viene affatto eseguito se l’incarico è affidato a tre o più persone. George Washington
  • Ogni abitudine rende la nostra mano più ingegnosa e meno agile il nostro ingegno. Friedrich Nietzsche
  • Se fossi un medico, prescriverei una vacanza a tutti i pazienti che considerano importante il proprio lavoro. Bertrand Russell
read more

Raccolta di frasi divertenti e sul divertimento

Divertirsi vuol dire ridere?

Divertirsi è fare qualcosa di diverso, rompere la routine della quotidianità e dedicare le proprie energie ed il proprio entusiamo ad attività che distraggano dai pensieri spesso assillanti che accompagnano le nostre giornate. Divertirsi perciò, come qualcuno pensa, non comporta necessariamente ridere. Ve lo dimostra questa raccolta di frasi dovute a personaggi celebri di ogni epoca, da Epicuro a Woody Allen.

  • Quando gioco col mio gatto, chissà se sono io che mi sto divertendo con lui, o lui con me. Michel Eyquem de Montaigne
  • Non fare filosofia per scherzo, ma sul serio; perché non abbiamo bisogno di apparire sani ma piuttosto di esserlo veramente. Epicuro
  • Il bambino che non gioca non è un bambino, ma l’adulto che non gioca ha perso per sempre il bambino che ha dentro di sé. Pablo Neruda
  • Se fossi un medico, prescriverei una vacanza a tutti i pazienti che considerano importante il proprio lavoro. Bertrand Russell
  • Scherzando, si può dire di tutto, anche la verità. Sigmund Freud
  • Ogni sublime umorismo comincia con la rinuncia dell’uomo a prendere sul serio la propria persona. Hermann Hesse
  • Non c’è niente di più esilarante che l’esser preso di mira senza successo. Winston Churchill
  • L’uomo consiste di due parti, la sua mente e il suo corpo. Solo che il corpo si diverte di più. Woody Allen
  • Il libro è una delle possibilità di felicità che abbiamo noi uomini. Jorge Luis Borges
  • Lavorare è meno noioso che divertirsi. Charles Baudelaire
  • La televisione è un’invenzione che vi permette di farvi divertire nel vostro soggiorno da gente che non vorreste mai avere in casa. David Frost
  • Cerca il ridicolo in ogni cosa e lo troverai. Jules Renard
  • E’ qualcosa di divertente fare l’impossibile. Walt Disney
  • Il sesso è stata la cosa più divertente che ho fatto senza ridere. Woody Allen
  • Ad ogni periodo di attività deve seguirne uno di riposo. Mao Tse-tung
  • Il lavoro è il rifugio di coloro che non hanno nulla di meglio da fare. Oscar Wilde
read more

Pascal, genio senza confini

“Potenza delle mosche! Non ci lasciano pensare”

Pensatore e scienziato francese nato a Clermont Ferrand il 1623 e morto a Parigi il 1662. Il padre Etienne era un alto magistrato che nel 1635 divenne membro dell’Accademia fondata da Marin Mersenne, dove il giovane figlio Blaise conobbe i più noti esponenti del dibattito fra cartesiani e anticartesiani e tra gli altri incontrò lo stesso Descartes. La sua opera di natura filosofica e scientifica attraversa vari momenti descritti pienamente in tutte le sui opere filosofiche.
I primi interessi di Pascal si indirizzano verso i procedimenti della geometria. Importanti furono gli studi sulle coniche.

Semplice ed ingegnosa è la Pascalina,la macchina calcolatrice che riuscì costruire tra il 1642 ed il 1645. Successivamente si dedicò ai problemi del vuoto e confermò la teoria di Torricelli facendo l’esperimento detto del Puy de Dome. Nel 1653 scrisse sull’equilibrio dei liquidi e nel 1654 uno studio sul gioco dei dadi aprì la strada al calcolo delle probabilità. Negli ultimi anni di vita abbandona il lavoro scientifico fatta eccezione per un trattato che successivamente fu utile a Leibiniz per l’invenzione del calcolo infinitesimale.

Altre frasi su Pascal.

read more

Frasi di Lev Tolstoj sull'amore

LEV TOLSTOJ

Lev Nikolaevič Tolstoj (in russo: Лев Николаевич Толстой, IPA: ˈlʲɛf nʲɪkɐˈlaɪvʲɪtɕ tɐlˈstoj; Jasnaja Poljana, 28 agosto 1828 – Astapovo, 7 novembre 1910) è stato uno scrittore, drammaturgo e filosofo russo.

Frasi di Lev Tolstoj sull’amore

    • Tutto e ogni cosa che capisco, li comprendo solo perchè amo
    • Il solo Tempio veramente sacro è il mondo degli uomini uniti dall’amore

  • Come una candela ne accende un’altra e così si trovano accese migliaia di candele, così un cuore ne accende un altro e così si accendono migliaia di cuori.
  • Una creatura cara si può amare di amore umano; ma un nemico si può amare soltanto di amore divino
  • Una persona non si ama perchè è bella, ma è bella perchè la si ama
  • Se tu lavori e studi per raccogliere dei frutti del lavoro ti sembrerà difficile, ma se lavori amando il lavoro, avrai la ricompensa nel lavoro stesso.
  • In una battaglia vince colui che ha fermamente deciso di vincere.

Per altre frasi sull’amore di autori celebri Clicca qui

read more

Frasi sull'uomo di Albert Camus

Frasi sull’uomo di Albert Camus

Albert Camus, romanziere, filosofo e drammaturgo francese, nasce a Mondovì il 7 novembre 1913 e muore a Villeblevin il 4 gennaio 1960.

Il suo lavoro è teso allo studio dei turbamenti dell’animo umano di fronte all’esistenza. La ricerca di un profondo e autentico legame fra gli esseri umani è reso impossibile dall assurdo che incombe sull’esistenza umana. La ricerca del legame inter-umano che continuamente sfugge è simile allo sforzo immane che Sisifo compie per tornare sempre allo stesso punto. Il legame umano pare infine essere non altro che il rendersi consapevoli dell’assurdo e del cercare di superarlo nella solidarietà. Ecco alcuni frasi prese dalle sue opere.

  • La grandezza dell’uomo è nella decisione di essere più forte della sua condizione.
  • Non voglio essere un genio: ho già problemi a sufficienza cercando di essere solo un uomo.
  • Una sola frase basterà a descrivere l’uomo moderno: egli fornicava e leggeva i giornali.
  • Ahimè, dopo una certa età ognuno è responsabile della sua faccia.
  • Una sola cosa è più tragica del dolore: la vita di un uomo felice.
  • Creare è dare una forma al proprio destino.
  • L’uomo non è del tutto colpevole, poiché non ha cominciato la storia; né del tutto innocente, poiché la continua.
  • Per essere felici non ci si deve occupare troppo del prossimo.
  • Gli esseri umani si dividono in 3 categorie: quelli che preferiscono non avere niente da nascondere piuttosto che essere obbligati a mentire, quelli che preferiscono mentire che non aver niente da nascondere e quelli che amano sia mentire sia nascondere.
  • Un impiegatuccio in un ufficio postale è pari a un conquistatore se la consapevolezza è comune ad entrambi.
  • Invece di uccidere e morire per diventare quello che non siamo, dovremo vivere e lasciare vivere per creare quello che realmente siamo.
read more

Lev Tolstoj - Aforismi e frasi su felicità, arte, esistenza

LEV TOLSTOJ. Aforismi e frasi su felicità, arte, esistenza

Lev Tolstoj (Jasnaja Poljana, 28 agosto 1828 – Astapovo, 7 novembre 1910) è stato uno scrittore, drammaturgo e filosofo russo.

Tolstoj è universalmente celebre per avere scritto i romanzi Guerra e Pace e Anna Karenina.

In questo post abbiamo raccolto alcuni aforismi di Lev Tolstoj

  • Per vivere con onore bisogna struggersi, turbarsi, battersi, sbagliare, ricominciare da capo e buttar via tutto, e di nuovo ricominciare a lottare e perdere eternamente. La calma è una vigliaccheria dell’anima.
  • Il segreto della felicità non è di far sempre ciò che si vuole, ma di voler sempre ciò che si fa.
  • Il poeta prende le cose migliori della sua vita e le mette nel suo lavoro. Così il suo lavoro è bellissimo, e la sua vita brutta.
  • Tutto è più doloroso se ci si pensa.
  • L’arte è la suprema manifestazione della potenza dell’uomo; è concessa a rari eletti, e innalza l’eletto a un’altezza dove l’uomo è preso da vertigine ed è difficile conservare la sanità della mente. Nell’arte, come in ogni lotta, ci sono eroi che si dedicano interamente alla loro missione, e che periscono senza raggiungere la meta.
  • Credendo a se stesso, l’uomo si espone sempre al giudizio della gente, credendo agli altri ha sempre l’approvazione di chi lo circonda.
  • L’ambizione non s’accorda affatto con la bontà; s’accorda con l’orgoglio, con l’astuzia, con la crudeltà.
  • La scienza non è che una conoscenza immaginaria della verità assoluta.
  • Nessuno è più superstizioso degli scettici.
  • Se i macelli avessero le pareti di vetro saremmo tutti vegetariani.
  • Tutte le idee che hanno enormi conseguenze sono sempre idee semplici.
  • Tutti pensano a cambiare il mondo, ma nessuno pensa a cambiar se stesso.
  • Noi moriamo soltanto quando non riusciamo a mettere radice in altri.
  • Un alleato deve essere sorvegliato proprio come un nemico.
  • Tutto, ogni cosa che comprendo, la comprendo soltanto perché amo.
  • Un uomo è come una frazione il cui numeratore è quello che è, e il cui denominatore quello che pensa di sé. Più grande è il denominatore, minore la frazione.
  • Un sacrificio compiuto per esigenza di onestà è la più alta gioia dello spirito.

Per altre informzioni leggi la biografia di Lev Tolstoj

Per frasi e aforismi di altri autori celebri Clicca qui

Altre frasi di Tolstoj

read more

Frasi sull'amore di Pablo Neruda

Frasi sull’amore di Pablo Neruda

Figlio di un impiegato delle ferrovie e di una insegnante rimase orfano a soli due mesi dalla nascita. Si trasferì con il padre a Temuco dove, dalle nuove nozze del genitore, nove anni dopo nacque il fratellastro Rodolfo. Il giovane Neruda, soprannominato Neftalì dal secondo nome della madre, dimostrò un interesse per la scrittura e la letteratura. Fu avversato dal padre ma incoraggiato dalla futura vincitrice del Premio Nobel Gabriela Mistral  che fu sua insegnante durante il periodo di formazione scolastica. Il suo primo lavoro ufficiale come scrittore fu l’articolo “Entusiasmo y perseverancia”, pubblicato ad appena 13 anni sul giornale locale “La Mañana”. Nel 1920 iniziò ad utilizzare per le sue pubblicazioni lo pseudonimo di Pablo Neruda, con cui è tutt’oggi pressoché esclusivamente conosciuto.

Per altre notizie su Pablo Neruda http://it.wikipedia.org/wiki/Pablo_Neruda

Frasi d’amore tratte dalle sue opere

Amare è così breve, e dimenticare così lungo.

Perchè tu mi oda le mie parole a volte si assottigliano come le orme dei gabbiani sulle spiagge.

Ridere è il linguaggio dell’anima.

Solo chi ama senza speranza conosce il vero amore.

Toglimi il pane, se vuoi, toglimi l’aria, ma non togliermi il tuo sorriso. Non togliermi la rosa, la lancia che sgrani, l’acqua che d’improvviso scoppia nella tua gioia, la repentina onda d’argento che ti nasce. Dura è la mia lotta e torno con gli occhi stanchi, a volte, d’aver visto la terra che non cambia, ma entrando il tuo sorriso sale al cielo cercandomi ed apre per me tutte le porte della vita … (da Il tuo sorriso)

L’età ci copre come una pioggerella, interminabile e arido è il tempo, una penna di sale tocca il tuo volto, una gocciolatura rose il mio vestito: il tempo non distingue tra le mie mani o un volo d’arance tra le tue: punge con neve e con zappa la vita: la vita tua ch’è la vita mia. La vita mia che ti diedi s’empie d’anni, come il volume d’un grappolo… (da L’età ci copre come una pioggerella)

Poveri poeti che la vita e la morte perseguitaron con la stessa cupa tenacia, poi son coperti d’impassibil pompa, abbandonati al rito e al dente funerario…(da Poveri poeti)

…Maledetto : solo l’umano ti perseguiti e dentro l’assoluto fuoco delle cose tu non possa consumarti, tu non possa perderti… (da Il generale Franco all’inferno)

Eppure simile al ricordo della terra, simile al petroso splendore del metallo e del silenzio , popolo, patria e avena, è la tua vittoria. Avanza la tua bandiera sforacchiata, come il tuo petto, sulle cicatrici del tempo e della terra (da La vittoria delle armi del popolo)

… città , città di fuoco resisti finchè un giorno verremo, indios naufraghi, a toccare le tue mura col bacio dei figli che speravano di arrivare. Stalingrado ancora non c’è il secondo Fronte ma tu non cadrai. Anche se dovessi morire non morirai! Poichè gli uomini non hanno più morte e devono continuare a lottare dal punto in cui cadono finchè la vittoria non sia nelle tue mani anche se saranno stanche e onorate, perchè altre mani rosse, se cadranno le vostre, semineranno per il mondo le ossa dei tuoi eroi in modo che il tuo seme copra tutta la terra (da Canto a Stalingrado)

Il mondo è mutato, la mia poesia è mutata. Una goccia di sangue caduta tra questi versi rimarrà viva su di essi, indelebile come l’amore ( dalla prefazione a Le furie e le pene )

Maledetti quelli che un giorno non guardarono; maledetti  quelli che alla solenne patria non offrirono il pane ma le lacrime; maledette uniformi macchiate e sottane di odiosi, sudici cani da covo e sepoltura …   o dura Spagna i tuoi feroci padroni ti costringevano a non seminare, a non far produrre le miniere, a concentrarti sulle tombe. Non costruite scuole, non riempite i granai: pregate bestie pregate perchè un dio dal culo immenso come quello del re vi aspetta: Lassù avrete la vostra minestra. (da La Spagna povera per colpa dei ricchi)

… cuori spezzati, abbiate fede nei vostri morti! Essi non soltanto sono radici sotto le pietre macchiate di sangue, ma le loro bocche mordono ancora esplosivo e vanno all’attacco come oceani di ferro e ancora i loro pugni levati smentiscono la morte. (da Canto alle madri dei miliziani caduti)

Capitano, combattente , là dove una bocca grida libertà, dove un orecchio ascolta,  dove un alloro di liberi sboccia, Bolivar, capitano, si riconosce il tuo viso. (da Un canto per Bolivar ,Simon Bolivar (1783-1830) patriota venezuelano)

Salve guerriglieri di tutte le regioni, toccate, toccate il sangue sotto la terra amata: attaccate gli stessi sinistri nemici, innalzate un’unica bandiera illuminata… (da Canto per la morte e la resurrezione di Luis Companys,(1883-1940) leader della sinistra catalana)

Patria tu nascesti dai taglialegna, dai figli imbattezzati, dai falegnami, da quanti diedero una goccia di sangue alato, e oggi rinascerai aspramente da dove il traditore e il carceriere ti credono per sempre sprofondata. Come allora nascerai dal popolo (da  America insorta )

Di nuovo la persecuzione oggi dilaga in Brasile lo insegue una fredda ingordigia dei mercanti di schiavi: da Wall Street hanno ordinato ai satelliti porcini di conficcare i canini nelle ferite del popolo, ed è cominciata la caccia in tutte le nostre Americhe distrutte da mercanti e carnefici (da Ancora i tiranni)

Portarono qui i fucili carichi e ordinarono la strage spietata: trovarono qui un popolo che cantava, un popolo raccolto per dovere e per amore, e l’esile fanciulla cadde con la sua bandiera, e lo stupore del popolo vide cadere i morti con furia e con dolore. (da I nemici)

La nostra lotta sarà in ogni luogo e nel nostro cuore queste bandiere che furono presenti alla vostra morte che si bagnarono del vostro angue si moltiplicheranno come le foglie dell’infinita primavera (da Sono qui)

…il giorno che in tutto il mondo noi aspettiamo in tanti: il giorno finale dei patimenti, un giorno di giustizia conquistata nella lotta… (da Sempre)

Pablo Neruda

Per frasi e aforismi di Pablo Neruda su Temi vari Clicca qui

Per frasi sull’amore di altri autori celebri Clicca qui

read more
Pagina » 1


Cerca tra altri post


phpJobScheduler