Frasi

odio

Frasi di Bertrand Russel, messaggio per i posteri - Video

Nel 1959 Bertrand Russel, il celebre filosofo e matematico gallese, rilasciò un’intervista nella quale diede a noi posteri due consigli, uno di natura intellettuale ed uno di natura morale, per affrontare la vita nel mondo di oggi, come Russel immaginava che sarebbe stato.

La prima cosa che Russel ci dice è “quando stai studiando un argomento o considerando una filosofia chiedi a te stesso soltanto “Quali sono i fatti?” Qual’è la verità che la sostengono. Non lasciarti sviare né da ciò che vorresti credere, né da ciò che ti porterebbe dei vantaggi sociali se fosse creduto.

La seconda parte della sentenza è un richiamo all’onestà intellettuale, e dunque ha anche un valore morale. L’aspetto più squisitamente intellettuale, di supportare cioè le nostre idee con fatti e numeri, è la base per potere partecipare ad una dialettica costruttiva. La documentazione sui fatti non è mai abbastanza, procurarsela costa fatica e impegno, ma alla fine ciò che si pensa e si dice ha un peso e un valore ben diverso. Seguiamo dunque la raccomandazione di Russel, e impegniamoci ogni giorno per non prendere in prestito le opinioni altrui, ma per crearne di nostre, anche sbagliate, ma che ci siano costate un pò di fatica.

Il secondo messaggio, di natura morale è “l’amore è saggio, l’odio è folle”.
Con questa frase Russel ricorda la necessità di accettare chi è diverso da noi, ma vive insieme a noi. In un mondo sempre più interconnesso saremo costretti a fare i conti con ciò che non ci piace, o che è distante dalle nostra cultura. Non dobbiamo chiuderci e rifiutare l’altro, innalzando barriere razziste, ma dobbiamo imparare a tollerarci l’un l’altro, se vogliamo vivere insieme e non morire insieme.

Queste le due cose che Russel ci ha lasciato, che è possibile ascoltare nel video che segue.

read more

Frasi su Odio e Amore di François de La Rochefoucauld

L’odio è un sentimento estremo che la maggior parte della gente, nel corso della propria vita, ha provato almeno una volta. L’odio può nascere dall’invidia, dalla irriconoscenza nei nostri confronti, da un tradimento. Esso si fonda però, ed è questo a nostro avviso la sua peggiore connotazione, da un senso di inadeguatezza.

Qualcuno ci ha fatto un torto, non siamo capaci di reagire, ed allora odiamo nella speranza magari che qualcun altro faccia giustizia per nostro conto. Non sappiamo agire e quindi odiamo. Brutta cosa! François de La Rochefoucauld scriveva che Se si giudica l’amore dai suoi effetti principali, assomiglia molto di più all’odio che all’amicizia.

Quindi, secondo il pensiero del letterato francese, l’odio è un sentimento distruttivo allo stesso modo in cui può esserlo l’amore. Una caratteristica che viene attribuita all’amore è la capacità di mandare in tilt il cervello. A ben pensarci, la stessa cosa avviene per qualunque sentimento portato all’eccesso. A sostegno della tesi che alla base dell’odio c’è il riconoscimento di una personale inadeguatezza, Cesare Pavese diceva che Si odiano gli altri perché si odia sé stessi.

read more

Amore, bellezza ed emozioni in un pensiero di Kahlil Gibran - frasi

Nulla è in sè, ma tutto è come lo percepiamo. Schopenhauer diceva che “il mondo è la mia rappresentazione”, e quindi esso appare in modo diverso a ciascuno di noi, perché diversi siamo l’uno dall’altro. Kahlil Gibran dice a sua volta che L’aspetto delle cose varia secondo le emozioni; e così noi vediamo magia e bellezza in loro, ma, in realtà, magia e bellezza sono in noi. Ciascuno di noi è in costante divenire come il fiume di Eraclito. Ciò che ieri ci ha ispirato amore, oggi ci è differente o addirittura ci ispira odio; la stessa idea di bello cambia con lo stato d’animo. E’ un’esperienza che tutti abbiamo fatto e continuamente facciamo. Noi siamo “il nostro stato d’animo” come è rappresentato nella magistrale poesia di Victor Hugo dedicata a Caino.

read more

L'amore in frasi e versi di Catullo

Turbine di sentimenti

La sua opera più famosa è L’Ars amatoria”, il libro che fino a qualche decennio addietro non poteva essere acquistato perché fuori commercio in quanto considerato troppo licenzioso.

Oggi ovviamente è meno pruriginoso di un giornaletto parrocchiale.

Catullo tratta l’amore da poeta e per questo non avrebbe mai dovuto subire alcuna censura.

Nel leggere questi suoi pensieri troverete ardore, dolcezza, nostalgia fusi assieme.

Il giorno può morire e poi risorgere,
ma quando muore il nostro breve giorno,
una notte infinita dormiremo…”

“È difficile guarire di colpo d’un amore durato a lungo.”

“Non inseguire chi fugge, non vivere in pena, soffri con animo fermo, sopporta, resisti.”

“È difficile far finire improvvisamente un amore che dura da tanto.”

“Ti odio e ti amo. Ti Chiederai come faccia!
Non so, ma avviene ed è la mia tortura.”

“Dammi 1000 baci e quindi 100 e quindi altri 1000 ed altri 100 e poi di nuovo 1000 e ancora 100.”

“Dice la mia donna che non sarà di nessuno, soltanto mia, dovesse tentarla pure Giove. Dice: ma ciò che donna dice a un amante, Scrivilo nel vento o nell’acqua che va rapida.”

read more

Bene e male, amore e odio armonia dei contrari

Può esserci il bene senza il male?

E’ stato uno dei temi della filosofia. Ogni passione vuole la sua contraria. Sia negli stati d’animo che negli assetti sociali che l’uomo si è data. A questo proposito è significativo l’aforisma sulla democrazia di Henry Louis Mencken, detto “il saggio di Baltimora”. Lo trovate assieme ad altri che evidenziano sempre ledue facce della stessa medaglia.

  • Dio usa le guerre per insegnare la geografia alla gente. Ambrose Bierce
  • Io nacqui a debellar tre mali estremi: tirannide, sofismi, ipocrisia. Tommaso Campanella
  • La democrazia è una forma di religione. E’ l’adorazione degli sciacalli da parte dei somari. Henry Louis Mencken
  • Il Signore ascolta le preghiere di coloro che chiedono di dimenticare l’odio. Ma è sordo a chi vuole sfuggire all’amore. Paulo Coelho
  • Il cielo non ha collere paragonabili all’amore trasformato in odio. William Congreve
  • Il grido del povero sale fino a Dio, ma non arriva alle orecchie dell’uomo.
  • Felicité-Robert de Lamennais
  • La fede che non dubita non è fede. Miguel de Unamuno
  • Dio è l’invisibile evidente. Victor Hugo
  • La giustizia non è mossa dalla fretta… e quella di Dio ha secoli a disposizione. Umberto Eco
  • Lume v’è dato a bene e a malizia. Dante Alighieri
  • Diffidate degli ottimisti, sono la claque di Dio. Gesualdo Bufalino
  • Se il diavolo non esiste, ma l’ha creato l’uomo, credo che egli l’abbia creato a propria immagine e somiglianza. Fëdor Dostoevskij
  • La Bibbia ci dice di amare il nostro prossimo, e anche di amare i nostri nemici; probabilmente perché di solito si tratta delle stesse persone. Gilbert Keith Chesterton
  • Il modo in cui lo spirito è unito al corpo non può essere compreso dall’uomo, e tuttavia in questa unione consiste l’uomo. Sant’Agostino
read more

L'amore e l'odio da Cicerone a Charlie Chaplin

Sempre si è amato, sempre si è odiato

Scrive Cesare Pavese che “Si odiano gli altri perché si odia sé stessi”. Una caratteristica dell’odio è la sensazione di impotenza nei confronti di chi ci ha fatto del male, ma nei confronti dei quali non abbiamo gli strumenti per vendicarci. Ed è proprio questo senso di impotenza che giorno dopo giorno porta finisce col portarci a odiare noi stessi. Ci sono tanri altri modi per rappresentare l’odio e in essi si sono esercitati scrittori e filosofi fin dagli albori della civiltà.

  • Mi odino pure, purché mi temano. Cicerone
  • E’ proprio della natura umana odiare colui che hai offeso. Tacito
  • L’adulazione procura amici, la verità genera odio. Terenzio
  • Da’ tempo all’ira. Spesso l’indugio non toglie la forza: ma alle forze aggiunge il ragionevole consiglio. Tito Livio
  • Odiamo chi ci incute timore; ciascuno desidera con ardore che coloro che odia crepino. Quinto Ennio
  • L?odio è un liquore prezioso, un veleno più caro di quello dei Borgia; perché è fatto con il nostro sangue, la nostra salute, il nostro sonno e due terzi del nostro amore. Bisogna esserne avari. Charles Baudelaire
  • Quando odiamo qualcuno, odiamo nella sua immagine qualcosa che è dentro di noi. Hermann Hesse
  • L’odio senza desiderio di vendetta è un seme caduto sul granito. Honoré de Balzac
  • Odio le cattive massime più delle cattive azioni. Jean Jacques Rousseau
  • Credo nel potere del riso e delle lacrime come antidoto all’odio e al terrore. Charlie Chaplin
  • E’ meglio essere odiati per ciò che si è che essere amati per ciò che non si è. André Gide
read more

Frasi di odio e d’amore di autori celebri

L’odio, sentimento contiguo all’amore.

Sentimento forte e distruttivo non meno dell’amore. Nei secoli è esistito e nei secoli si è provato a fissarne in una frase i caratteri distintivi più significativi. Una piccola raccolta di aforismi dai poeti dell’antica Roma ai giorni nostri.

  • Odierò, se potrò, altrimenti amerò, controvoglia. Ovidio
  • Si odia chi si teme. Quinto Ennio
  • L’odio è il piacere più duraturo; gli uomini amano in fretta, ma odiano con calma. George Byron
  • Il peggior peccato contro i nostri simili non è l’odio, ma l’indifferenza: questa è l’essenza della disumanità. George Bernard Shaw
  • Il Signore ascolta le preghiere di coloro che chiedono di dimenticare l’odio. Ma è sordo a chi vuole sfuggire all’amore. Paulo Coelho
  • L’odio senza desiderio di vendetta è un seme caduto sul granito. Honoré de Balzac
  • Quando odiamo qualcuno, odiamo nella sua immagine qualcosa che è dentro di noi. Hermann Hesse
  • La guerra più terribile è quella che deriva dall’egoismo, e dall’odio naturale verso altrui, rivolto non più verso lo straniero, ma verso il concittadino, il compagno. Giacomo Leopardi
  • Perdonare è liberare un prigioniero e scoprire che quel prigioniero eri tu. Sacre Scritture
  • Con la violenza puoi uccidere colui che odi, ma non uccidi l’odio. La violenza aumenta l’odio e nient’altro. Martin Luther King
read more
Pagina » 1


Cerca tra altri post


phpJobScheduler