Frasi

Luigi Pirandello

Frasi di Giovanni Verga e Luigi Pirandello sul valore delle parole

Una delle interpretazioni contemporanee della fisica prevede che la realtà così come siamo in grado di percepirla e studiarla, sia pura relazione tra fenomeni. La nostra esistenza,  da un lato evidente sotto la luce del sole, ma allo stesso tempo immersa nel mistero più profondo, non fa eccezione. Le relazioni tra uomini e donne si manifestano attraverso l’uso di parole, con le quali proviamo a scambiarci concetti ed emozioni.  Ironicamente però queste parole hanno un valore del tutto soggettivo e quindi la comunicazione tra due persone che richiede un punto d’incontro, fallisce, forse perché diamo per scontato che il nostro interlocutore ragioni e senta con una testa e un cuore simile al nostro.

Sfortunatamente non è sempre così, e l’obiettivo della comunicazione richiede impegno, se davvero lo si vuole raggiungere.

“Le parole hanno il valore che dà loro chi le ascolta.”

Giovanni Verga

“Come possiamo intenderci se nelle parole ch’io dico metto il senso e il valore delle cose come sono dentro di me; mentre chi le ascolta, inevitabilmente le assume col senso e il valore che hanno per sé, del mondo com’egli l’ha dentro?”

Luigi Pirandello

read more

Cos'è l'onestà? Definizione di onestà in frasi di autori famosi

L’onestà è una parola di gran moda. Dal latino honestas, onestà indica la qualità umana di agire e comunicare in maniera sincera, leale e trasparente, in base a princìpi morali ritenuti universalmente validi. Questo comporta l’astenersi da azioni riprovevoli nei confronti del prossimo, sia in modo assoluto, sia in rapporto alla propria condizione, alla professione che si esercita ed all’ambiente in cui si vive.

L’onestà è dunque una condizione alla quale è possibile tendere nella misura delle proprie capacità. Perciò un disgraziato che ruba potrà tranquillamente continuare a credersi onesto perché condotto dalla necessità, o un traditore potrà dire di aver mentito per debolezza umana, o per la necessità di raggiungere un obiettivo moralmente più elevato.

Come si può misurare l’onestà di un uomo se non dopo la prova dei fatti?

“L’onestà, che cos’è? Niente. Un’astrazione. Una pura forma. Se io devo essere onesto, bisogna che io dia corpo a questa pura forma.” (Luigi Pirandello)

Diceva lo storico romano Tito Livio che
“È pericoloso, data la facilità con cui si sbaglia, vivere puntando solo sull’onestà.”

“L’onestà è lodata da tutti, ma muore di freddo.” (Giovenale)

Il filosofo Benedetto Croce dà una definizione di onestà nella vita politica.

“Un’altra manifestazione della volgare inintelligenza circa le cose della politica è la petulante richiesta che si fa della “onestà” nella vita politica. […] L’onestà politica non è altro che la capacità politica: come l’onestà del medico e del chirurgo è la sua capacità di medico e di chirurgo, che non rovina e assassina la gente con la propria insipienza condita di buone intenzioni e di svariate e teoriche conoscenze.” (Benedetto Croce)

L’idea perfetta di onestà alla prova con la vita reale.

“Quando l’uomo onesto agisce, gli è impossibile evitare la menzogna e il tradimento. L’uomo onesto è un contemplativo.”
(Edmond Jaloux)

“Oggigiorno abbiamo più dottori di onestà che uomini onesti.” (Georg Christoph Lichtenberg)

“La mia indipendenza che è la mia forza, implica la solitudine che è la mia debolezza.” (Pier Paolo Pasolini)

“Uomini onesti si lasciano corrompere in un solo caso: ogniqualvolta si presenti l’occasione.”
(Gabriel Laub)

read more

Frasi e aforismi su pregi e difetti

Sono solo punti di vista?

Fino a qualche tempo qualche grado di miopia era considerato un difetto da nascondere. E siccome per non mostrarlo si evitava di portare gli occhiali, la miopia aumentava.

L’idea di difetto è tra le più relative. Fedro scriveva: “Giove ci impose due bisacce: ci mise dietro quella piena dei nostri difetti e davanti, sul petto, quella con i difetti degli altri. Perciò non possiamo scorgere i nostri difetti e, non appena gli altri sbagliano, siamo pronti a biasimarli.” Su questo concetto ruotano molti aforismi rimasti famosi.

  • Nessuno di noi riesce a sopportare che gli altri abbiano gli stessi nostri difetti. Oscar Wilde
  • Non mascherare i tuoi difetti con le virtù acquisite. Preferisco i difetti: sono simili ai miei. Kahlil Gibran
  • Le passioni sono difetti o virtù solamente se portate all’estremo. Johann Wolfgang von Goethe
  • La natura ha delle perfezioni per dimostrare che essa è l’immagine di Dio e ha dei difetti per mostrare che ne è solo un’immagine. Blaise Pascal
  • La perfezione ha un grave difetto: ha la tendenza ad essere noiosa. William Somerset Maugham
  • Ogni cosa, finché dura, porta con sé la pena della sua forma, la pena d’esser così e di non poter essere più altrimenti. Luigi Pirandello
  • L’opposizione è vera amicizia. William Blake
  • La perfezione dell’uomo consiste proprio nello scoprire le proprie imperfezioni. Sant’Agostino
read more

Frasi, metafore e aforismi sul potere da Plutarco ad Al Capone

La forza attrattiva del potere

Esiste un modo di dire secondo il quale “comandare è meglio che fottere”. C’è anche qualcuno che non la pensa così, ma i coloro che la pensano così sono davvero tanti.
Nell’essere umano, la spinta ad esercitare il potere è talmente forte che molti ricercano lo spazio, anche microscopico, nel quale potere essere a torto o a ragione, monarchi assoluti: dall’usciere di un uffico pubblico, al capo di un condominio fino al presidente di un consiglio di ministri. Dallo storico greco Plutarco fino al gangster americano Al Capone lo dicono così.

  • Nulla rivela meglio il carattere di un uomo quanto il suo modo di comportarsi quando detiene un potere sugli altri. Plutarco
  • Quando i potenti litigano ai poveri toccano solo dei guai. Fedro
  • Si può ragionevolmente ritenere che chi pensa che il denaro possa tutto, sia egli stesso disposto a tutto per il denaro. Benjamin Franklin
  • La sicurezza del potere si fonda sull’insicurezza dei cittadini. L. Sciascia
  • Lo schiavo, nell’attimo in cui respinge l’ordine umiliante del suo superiore, respinge insieme la sua stessa condizione di schiavo. Albert Camus
  • Nel nostro tempo, le principali via sociali in fuga sono la sottomissione a un capo, come è accaduto nei paesi fascisti, e il conformismo ossessivo, che prevale nella nostra democrazia. E. Fromm
  • La storia delle donne è la storia della peggiore tirannia che il mondo abbia mai conosciuto: la tirannia del debole sul forte. E’ l’unica tirannia che duri. Oscar Wilde
  • E’ indiscutibile, per quanto misterioso, che la persona che concede un favore risulta in qualche modo superiore a quella che lo riceve. Jorge Luis Borges
  • L’artista è l’ultimo a farsi illusioni a proposito della sua influenza sul destino degli uomini. Thomas Mann
  • Qualunque cosa sogni d’intraprendere, cominciala. L’audacia ha del genio, del potere, della magia. Johann Wolfgang von Goethe
  • Le rivoluzioni sono figlie di idee e di sentimenti prima che di interessi. Luigi Sturzo
  • Chi disputa allegando l’autorità, non adopra l’ingegno, ma piuttosto la memoria. Leonardo da Vinci
  • A furia di leccare, qualcosa sulla lingua rimane sempre. Ennio Flaiano
  • Se tutto deve rimanere com’è, è necessario che tutto cambi. Giuseppe Tomasi di Lampedusa
  • Quando i molti governano, pensano solo a contentar sé stessi, e si ha allora la tirannia più balorda e più odiosa: la tirannia mascherata da libertà. Luigi Pirandello
  • Dio è l’unico essere che, per regnare, non ha nemmeno bisogno di esistere. Charles Baudelaire
  • Crede che quei banchieri siano in prigione? Nossignore. Sono fra i cittadini più stimati della Florida. Sono feccia, almeno quanto i politici disonesti! Creda, io ne so qualcosa. E’ da tempo che mangiano e si vestono con i miei soldi. Finché non sono entrato nel racket non sapevo quanti imbroglioni indossano abiti costosi e parlano con accento da signori. Al Capone
  • “Corruzione” è lo slogan della vita americana oggi. E’ la legge, quando non si rispetta altra legge. Sta minando il paese. In tutte le città, i legislatori onesti si contano sulle dita delle mani. Quelli di Chicago, poi sulle dita di una mano sola! La virtù, l’onore, la verità e la legge sono scomparsi. Siamo tutti imbroglioni. Ci piace “farla franca”. E se non riusciamo a guadagnare il pane in modo onesto, lo facciamo in un altro modo. Al Capone
read more

La libertà in frasi di autori italiani da Dante Alighieri in poi

Gli italiani e la libertà

Dalla forma poetica di Dante all’austero rigore di Giuseppe Mazzini fino alla metafora di Pirandello, la libertà è rappresentata come un valore assoluto per il quale si può anche sacrificare la vita.

  • Libertà vo cercando, ch’è sì cara, come sa chi per lei vita rifiuta. Dante Alighieri
  • Voi dovete avere la libertà in tutto ciò ch’è indispensabile ad alimentare, moralmente e materialmente, la vita. Giuseppe Mazzini
  • Il solo fondamento della verità è la possibilità di negarla. Luigi Einuadi
  • La civiltà è avere tutto quello che vuoi quando non ti serve. Totò
  • Quando i molti governano, pensano solo a contentar sé stessi, e si ha allora la tirannia più balorda e più odiosa: la tirannia mascherata da libertà. Luigi Pirandello
  • Giustizia non esiste là dove non vi è libertà. Luigi Einaudi
  • La libertà economica è la condizione necessaria della libertà politica. Luigi Einaudi
  • Ogni cosa ha il suo prezzo, ma nessuno saprà quanto costa la mia libertà. Edoardo Bennato
  • Non è la libertà che manca. Mancano gli uomini liberi. Leo Longanesi
  • Le bastiglie le abbattono i popoli: i governi le costruiscono e le mantengono. Carlo Cafiero
  • Dio vi ha dato il pensiero: nessuno ha il diritto di vincolarlo o di sopprimerne l’espressione. Giuseppe Mazzini
  • La libertà personale, libertà di locomozione; libertà di credenza religiosa; libertà di opinioni su tutte le cose; libertà di esprimere con la stampa o in altro modo pacifico il vostro pensiero; libertà di associazione per farlo fecondare col contatto nel pensiero altrui… son tutte cose che nessuno può togliervi, salvo alcune rare eccezioni, senza grave ingiustizia. Giuseppe Mazzini
read more

Sincerità e ipocrisia in frasi di Oscar Wilde, Pirandello e altri

Essere sinceri non è difficile, è pressocché impossibile. Questa è l’impressione che si ricava leggendo quello che ne scrivono alcuni celebri letterati. L’ipocrisia è più naturale!

  • Ogni uomo mente, ma dategli una maschera e sarà sincero. Oscar Wilde
  • Un po’ di sincerità è pericolosa, ma molta è assolutamente fatale. Oscar Wilde
  • Nulla è più complicato della sincerità. Luigi Pirandello
  • La spontaneità è una posa difficilissima da tenere. Oscar Wilde
  • Non c’è amore più sincero di quello per il cibo. George Bernard Shaw
  • Bisogna sempre giocare lealmente, quando si hanno in mano le carte vincenti. Oscar Wilde
  • Una donna sincera è quella che non dice bugie inutili. Anatole France
  • All’avvocato bisogna contare le cose chiare; a lui poi tocca di imbrogliarle. Alessandro Manzoni
  • Il linguaggio politico è concepito in modo che le menzogne suonino sincere e l’omicidio rispettabile, e per dare una parvenza di solidità all’aria. George Orwell
  • Non esageriamo con l’ipocrisia degli uomini, la maggior parte pensa troppo poco per pensare doppio. Marguerite Yourcenar
  • Un banchiere è uno che vi presta l’ombrello quando c’è il sole e lo rivuole indietro appena incomincia a piovere. Mark Twain
  • Il contrario di quel che dico mi seduce come un mondo favoloso. Leo Longanesi
read more
Pagina » 1


Cerca tra altri post


phpJobScheduler