Gibran Khalil arte e mistica

Una vita dolorosa

Nasce in Libano a Bsharri il 6 gennaio del 1883. Vari problemi familiari inducono la madre a trasferirsi con i figli nel 1894 negli Stati Uniti. Aprono una drogheria e Gibran viene iscritto a scuola, ma dopo tre anni ritorna in Libano per proseguire gli studi superiori in lingua e letteratura araba e francese presso i padri Maroniti. Fin da adolescente si rivela amante della natura che successivamente sarà il tema della sua pittura. Nel 1901, completati gli studi torna in America, poi si reca a Parigi per perfezionarsi nel francese. Negli anni successivi perde la madre per cancro e una sorella ed un fratello di tubercolosi. Gli resta una sorella a cui si appoggia nel dolore. Conosce Marana, una giovane poetessa, e così comincia a scrivere articoli e a dedicarsi alla pittura allestendo mostre. In questa fase conosce Mary Haskel un giovane donna colta e ricca filantropa che ne apprezzerà le qualità e sarà per lui amante, mecenate, amica,musa e successivamente anche curatrice delle sue opere in inglese. La vita di Gibran è molto movimentata; alterna periodi in cui si dedica alla letteratura, alla pittura e all’impegno sulle tematiche libanesi. Muore il 10 aprile del 1931 assistito dal suo ultimo grande amore Barbara Young. Il suo corpo è sepolto in Libano nella sua città Natale. Di tutta la produzione letteraria di Gibran la più nota e la più apprezzata e letta in tutto il mondo resta sempre “Il profeta”, meravigliosa raccolta di pensieri ed insegnamenti.

Per approfondire sulla vita e le opere clicca qui.

Lascia un Commento


phpJobScheduler