Grande Fratello senza pudore

C’era da immaginare che dopo la bestemmia in diretta e l’elogio alla mafia, Massimo Scattarella sarebbe stato escluso dal comparire in studio durante le puntate del Grande Fratello. Così non è stato. E’ sempre più chiaro che la TV è impegnata allo stremo nella proposizione di modelli negativi. Questi modelli sono funzionali a creare una rappresentazione della realtà nazionale urlante e scomposta, nella quale il confine tra il lecito e l’illecito è sempre più sfumato e nella quale prevaricazione, corruzione, immoralità pubblica appaiano fisime di qualche moralista da strapazzo.

Ora noi non crediamo di essere moralisti da strapazzo, ma non possiamo non provare indignazione se una persona che definisce la mafia italiana con i termini usati da Massimo Scattarella, venga proposto come opinion leader ai milioni di spettatori, in prevalenza giovani, che seguono il programma. Sdoganare la mafia significa considerare acqua fresca la sua oppressione sulla vita economica e sociale di milioni di cittadini, legittimare lo spaccio di droga e finanche lo sciogliemento nell’acido di bambini innocenti. Se si assolve la mafia si legittima la corruzione, l’uso del corpo femminile per concludere buoni affari e persino brindare con lo champagne quando un terremoto produce morte e distruzione come avvenuto in Abruzzo.

Confessiamo di seguire il Grande Fratello soltanto attraverso qualche spezzone che si trova su Youtube e di avere rilevato che gli autori le hanno provate tutte pur di mantenere vivo l’interesse degli spettatori.

Quest’anno, per quello che abbiamo visto, è mancato soltanto l’amplesso in diretta, ma non ci sentiamo di escludere che ci proporranno anche quello.

Post correlati a Grande Fratello senza pudore

Così parlò Gramellini a Che Tempo che fa

Quando mi capita di vedere Che tempo che fa del sabato, non posso fare a meno di imbattermi negli apprezzatissimi soliloqui di Gramellini, ormai assur..

Ricomincia "Ballando con le Stelle". Il protagonista della prima serata è il parrucchino di Sandro Mayer. Una raccolta di tweets da ridere

Su Twtter, tutti pazzi per il parrucchino di Sandro Mayer, che ha messo in ombra lo spettacolo del programma di ballo più famoso d'Italia, giunto all..

La crisi di governo più irresponsabile del mondo #arenagiletti

La sensazione che ho ricevuto seguendo l'arena di Giletti è che Berlusconi sia arrivato al capolinea. Se anche Rai 1 l'ha scaricato vuol dire che la ..

I #guerrieri di #Enel e l'#esercito di #Silvio, un confronto semiserio.

Da osservatori imparziali della comunicazione istituzionale, politica e spontanea nei social media, notiamo una leggera deriva verso un linguaggio che..

Sanremo si è concluso......torniamo a......

Sanremo si è concluso e in molti lo viviamo come una liberazione.......... però riflettiamo un attimo! Mentre si cantava sul palco dell'Ariston d..

Lascia un Commento


phpJobScheduler