Il fallimento del Porta a Porta con Berlusconi

Contento lui ….

Bruno Vespa, in un’intervista rilasciata al Corriere, afferma che il Porta a Porta sulla consegna delle case costruite dalla provincia di Trento ai terremotati d’Abruzzo è stata un successo.

E’ da spiegare come mai allora oggi, nel clan che ruota attorno, sono tutti contro tutti.

Le celebrazioni di un personaggio mettono noia. I dibattiti trasformati in monologhi spingono a cambiare canale.  Noi accettiamo, com’è ovvio, che Bruno Vespa sia infatuato di Berlusconi. E’ un suo diritto. Ma in tal caso dovrebbe fare un mestiere diverso dal giornalista.Un giornalista che non fa ad un potente neppure una sola domanda imbarazzante, e nel caso particolare non ne sarebbero mancate, fa un mestiere diverso da quello di giornalista.

Così come Franceschini ha deciso di declinare il suo invito, se altri facessero allo stesso modo, nel giro di poche settimane, il programma verrebbe ricondotto ad occuparsi di diete ipocaloriche, di concorsi di bellezza, delle preferenze ludiche degli italiani e di altri temi di questo genere. Se Berlusconi che ha carisma riconosciuto da tutti tira meno di Gabriel Garko e tanto quanto l’ispettore Coliandro, ve lo immaginate quanti starebbero ad ascoltare in una sede senza contraddittorio politici come Gasparri, Rotondi, Quagliarello, Capezzone e compagnia cantando? L’audience sarebbe inferiore a quella che registrerebbe la corazzata Potemkin di fantozziana memoria

Post correlati a Il fallimento del Porta a Porta con Berlusconi

Per la spending review il senato verrà sostituito da Porta a Porta di Vespa

Il bicameralismo perfetto è roba d'altri tempi. Il senato trasforma il parlamento in una palude, piena di trappole e tranelli, ed ormai è riconosciu..

Cari giornalisti, basta con i teatrini, ora aiutate la gente a capirci qualcosa

Crisi, lavoro, finanziamento dei partiti, ogni argomento è buono per ricamarci sopra e impacchettare una bella trasmissione che punti a dividere il p..

Il senator puzzone

Gaetano Quagliariellio non è un senatore qualsiasi, ma il vice capogruppo dei senatori del Pdl e quindi niente pò pò di meno che il vice di Gasparr..

Baudo, Vespa e la TV verità

Un confronto dialettico che culmina con uno sputo è stato inaspettato anche per noi. Sembrava di essere alla Camera dei deputati o ad un realtity sho..

I soldatini di piombo del generale La Russa

Chi poteva predire al giovane e bellicoso Ignazio La Russa che il destino aveva in serbo per lui lo straordinario regalo di vederlo ministro della dif..

Lascia un Commento


phpJobScheduler