Invettive tra politici. “Non hai amministrato neanche un condominio!”

condominioDa che esiste la politica, gli avversari pretendenti al potere si sono affrontati a muso duro, spesso mettendo in evidenza le manchevolezze dell’altro e assai raramente esponendo le proprie soluzioni per vincere le difficili sfide legate all’amministrazione di una società complessa.

L’emergere di una nuova forza politica tacciata a torto o a ragione di inesperienza, ha portato in auge una nuova invettiva, che si sente ripetere molto spesso nei talkshow di approfondimento serale.

“Lui si propone a governare la città/regione/Paese, ma nella sua vita non ha amministrato nemmeno un condominio!!”.

In tal caso l’accusa mossa all’avversario è di totale inesperienza, inadeguatezza e incapacità nell’affrontare i problemi legati all’amministrazione della cosa pubblica, non essendo passato nemmeno dall’esperienza facile, basilare, banale di un’amministrazione condominiale.

Ora mi rivolgo agli amministratori di condominio. E’ davvero così facile amministrare un condominio, tenuto conto che, se è vero che esistono piccoli condomini, esistono anche dei supercondomini con diversi palazzi e centinaia di unità abitative.
Se vi sentite anche un po’ offesi, allora rompete il silenzio e fatevi sentire. Scendete in piazza e per ribadire la vostra dignità professionale, fondate un partito e proponetevi per amministrare le nostre città!

Quantomeno durante la campagna elettorale non potranno accusarvi di non avere amministrato nemmeno un condominio, con nostro profondo sollievo.

Si fa scherzare, ma che non possa essere l’inizio di un cambiamento in positivo?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>