La conversazione globale online nei social media, come può giovare alle trasmissioni tv? #raiconfederations

Sono i giorni della confederations cup, e la rai sta seguendo l’evento sportivo, con le migliori nazionali di calcio del mondo. In studio, insieme alla conduttrice ci sono quattro ospiti tra giornalisti sportivi, allenatori ed ex calciatori, che commentano e danno i voti. In studio c’è anche una giovane giornalista, che ha già colpito il pubblico maschile, che legge i tweets degli spettatori, li seleziona e li ripropone come domande  ai guru del calcio presenti, al centro del dibattito sportivo.

Per raggruppare i tweets usati per arricchire la conversazione in studio, con le domande e la valutazioni degli spettatori, la giornalista chiede di usare l’hashtag #raiconfederations. Facciamo qualche riflessione sull’utilità di twitter in una trasmissione sportiva come questa.

Pochi anni fa, prima che nascesse twitter, si usava l’email. Biscardi fu un pioniere del genere, ma oggi l’email è superata, perché al contrario di Twitter non è in grado di favorire lo sviluppo di conversazioni intorno a un tema specifico.

L’email, come gli sms rappresentano una comunicazione 1-1, mentre Twitter favorisce una comunicazione 1-molti su argomenti di interesse comune. Se potenzialmente ci sono 1000 persone su Twitter interessate a #raiconfederations, e queste persone  non si conoscono tra loro, grazie all’hashtag #raiconfederations potranno conoscersi e scambiarsi tweets con idee, pareri e battute. Ciò è reso possibile dal fatto che twitter è un social network aperto, dove quasi tutte le informazioni sono pubbliche. Un concetto, semplice, banale forse, ma molto efficace, se usato bene.

Su facebook questo non è possibile, anche se l’introduzione degli hashtags comincia a fare credere che il re dei social networks abbia in mente qualcosa per raggruppare i suoi utenti per interessi.

Un programma televisivo può usare twitter scegliendo un #hashtag e promuovendolo in tv a milioni di spettatori. Deve trattarsi di una parola univoca e semplice da ricordare, che identifichi in modo inequivocabile la conversazione che intende promuovere. Ad esempio il tag #confederations avrebbe raggruppato gente interessata al torneo, ma che potevano non essere tra gli spettatori della trasmissione.

L’uso di twitter insieme a una trasmissione, ci permette quindi di stare in studio, anche se siamo seduti sul divano di casa, e di partecipare alla conversazione in corso. Twitter è quindi in grado di fare nascere, promuovere e sviluppare una conversazione intorno a un tema d’interesse comune.

Questo principio è applicabile al business, ma non illudiamoci che sia facile. Un’azienda difficilmente sarà in grado di fare nascere una conversazione su se stessa, a meno che non riesca a colpire l’interesse, mentre potrà sempre mettersi in ascolto di conversazioni potenzialmente interessanti per capire meglio cosa si dice sul suo conto, sul suo mercato, prodotti, concorrenza. L’uso di Twitter per le aziende, anche di piccole dimensioni può portare dei grandi vantaggi alla comunicazione di iniziative ed eventi. Con i social networks è possibile creare una cassa di risonanza, ma ci vuole un tempo e costanza. Per una consulenza sul tema, contattaci.

Post correlati a La conversazione globale online nei social media, come può giovare alle trasmissioni tv? #raiconfederations

"ODIO ERGO SUM" l'assioma degli Haters del web

Il dito medio di Cattelan eretto nel centro di piazza Affari, davanti alla storica sede della Borsa, dovrebbe essere promosso a idolo pagano di una nu..

News dalla battaglia politica nostana

La tenzone politica nostrana è sempre accesa nei social e nei prossimi mesi è destinata a infervorarsi sempre più, in vista delle prossime elezioni..

La battaglia culturale di Arrigo

Churchill disse che "gli Italiani perdono le guerre come fossero partite di calcio, e perdono le partite di calcio come fossero guerre." Non è un ca..

#Euro2016 - Li meglio tweet

Arsenale K  @ArsenaleKappa Nella nazionale italiana ci sono così tanti pacchi che il post partita di #EURO2016 lo conduce Flavio Insinna. [@mic_to..

Rassegna da twitter di oggi

la Repubblica  @repubblicait 10 giugno 1924 - Viene assassinato Giacomo Matteotti #AccaddeOggi https://t.co/FQ2QqhMqIy  » tweet Il Fatto Quot..

Lascia un Commento


phpJobScheduler