La festa dei nonni

Nel 2005 con un’apposita legge il Parlamento Italianio ha instituito la” festa dei nonni”. Oggi,  2 ottobre, ne cade la ricorrenza, ed il Presidente della Repubblica  Giorgio Napolitano ha indirizato un  bellissimo messaggio al Paese. Eccolo:

“Celebriamo oggi la festa dei nonni: con il loro patrimonio di umanità, saggezza ed esperienza, offrono quotidianamente generoso e prezioso sostegno alla crescita ed allo sviluppo dei più piccoli. ll mio pensiero va ai nonni e a tutte le persone anziane  che, chiamate a partecipare all’impegnativo percorso di risanamento economico dell’Italia, ne sopportano il peso con quotidiani sacrifici, vissuti in dignitoso riserbo, meritevoli della più alta ammirazione. Un’intera generazione, che già tanto ha dato al mondo del lavoro e degli affetti, sta in tal modo contribuendo significativamente a mantenere salda la tenuta sociale del Paese. Ad essa deve andare la riconoscenza di tutto il popolo italiano. In questa particolare giornata, che cade nel corso dell’anno europeo dell’invecchiamento attivo e della solidarietà tra generazioni, sento  anche il dovere di richiamare tutte le istituzioni a corrispondere ai sacrifici e alle rinunce degli anziani, con l’adozione di efficaci politiche di aiuto e sostegno che garantiscano loro una esistenza libera, serena e dignitosa. Alle nonne e ai nonni d’Italia, dei quali ho la fortuna di far parte, e a tutte le persone anziane giungano i miei auguri più sentiti, affettuosi e partecipi”.

Bellissime parole….ed ad esse vanno affiancate quelle di Roberto Messina, Presidente della Federanziani, che nel suo intervento nell’ambito della ricorrenza, puntualizza quanto segue:

I nonni contribuiscono con la messa in campo, ogni anno, di circa quattro miliardi di euro dalle loro pensioni per sostenere figli e nipoti. A questa somma si aggiunge una quantità di denaro enorme non circolante, corrispondente alle ore di lavoro non retribuito spese nell’attività di baby sitting ai nipoti. Una cifra stimabile in altri 24 miliardi di euro, se tali ore di lavoro fossero retribuite a una tariffa di sette euro l’ora”.

I nonni sono degli anziani privilegiati:  Possono ancora sentirsi utili  nell’ambito della famiglia aiutando i figli ed i nipoti in tanti modi. Infatti i nonni, quando sono in grado di farlo,  con la loro presenza fattiva ed utilissima, danno serenità ai propri  figli che lavorano; in caso contrario  questi sarebbero costretti a lasciare  da soli ,per tempi molto lunghi, i loro figli  piccoli che potrebbero essere facilmente esposti a molteplici  pericoli.  Viva i nonni!  Felice chi li ha ancora, perchè essi sono un patrimonio di saggezza, esperienza ed  un esempio concreto dell’importanza della famiglia unita.

Post correlati a La festa dei nonni

Bloggare: perchè, per chi..... e come!

Perchè si comincia a bloggare?  Quasi sempre per  il desiderio di comunicare con il resto del mondo........da  chiunque esso sia rappresentato!  ..

Dimagrire: troppa ginnastica non fa perdere peso.

Il New York Times in un articolo afferma (basandosi su studi recenti) che si perde peso più in fretta facendo solamente 30 minuti di ginnastica due v..

Cos'è la gelosia?

La definizione di gelosia è alquanto complessa perchè è una condizione che interessa vari aspetti della vita; adesso  per  semplificare ci occup..

Hasya yoga : Ridere fa bene

Lo "Hasya Yoga" ovvero Yoga della Risata, si basa sulla constatazione scientifica che il corpo non distingue  una risata finta da una reale, e che  ..

2- Altri 5 minuti di ginnastica al tavolo da lavoro

6-Il nodo: Accavallare la gamba destra sulla sinistra. Curvatevi leggermente in avanti e poggiate il braccio destro all'interno della gamba destra por..

Lascia un Commento


phpJobScheduler