Ma dove ve ne andate…….

Ho ritrovato casualmente, nascosto tra due vecchi libri di scuola, un quaderno di prima elementare di mia figlia…  e tra i numerosi  “compitini”  c’era  anche un dettato  scritto con grafia ancora incerta che ha risvegliato  in me tanti ricordi piacevoli: E’ una filastrocca  che s’ intitola  “Dove ve ne andate povere foglie. gialle… L’avevamo imparata io e mia figlia a memoria perchè questo era il “compito a casa” della mia piccola studentessa ed io a distanza di molti anni ancora  ricordo perfettamente quei versi  un  pò malinconici … eccone il  breve testo: Trilussa ne è l’autore.

Ma dove ve ne andate
povere foglie gialle
come  tante farfalle spensierate
venite da lontano o da vicino?
Da un bosco o da un giardino?
E non sentite la malinconia
del vento stesso che vi porta via?

Nelle foglie gialle c’è la metafora del “genere umano” e nel vento che le trascina “il destino”….. che è il  più forte …..e governa la vita degli uomini.

Altre poesie

Post correlati a Ma dove ve ne andate.......

E' inverno........

E’ inverno! Le foglie sono cadute, e gli abeti, gli aceri, la betulla, il cedro, il faggio, il ginko biloba, l’ippocastano, l’olmo, il platano, la ..

30 - Silvia

La nuova vita nasce dal grembo di una mamma per tutti è gioia immensa per lei: piccolo dramma! 30- Silvia Silvia era tanto tenera; occhioni ..

La festa del Papà del 19 marzo.

Oggi è la festa di San Giuseppe ed in suo onore e di tutti i padri, veri e putativi, d'Italia ...... è la Festa del papà'. Evviva i papà! Come na..

Mamma mia ! sono mamma ! Leggiamo le parole del poeta Gibran.

Oggi si arriva ad esserlo in età un pò inoltrata ( per i canoni medici ) ma chi alla fine ci riesce è una mamma veramente consapevole e motivata. M..

Figli e ricordi...

Il bimbo é ormai cresciuto non serve il suo vestito perché nel darlo ad altri sembra ti sia rapito?  Nell'arco della giornata penso spesso ai m..

Lascia un Commento


phpJobScheduler