Neruda, sensualità e pessimismo

Il dolore dell’esilio

Il vero nome di Pablo Neruda era Neftailì Ricardo Reyes. Nacque a Parrai, Linares il 1904 e morì a Santiago del Cile nel 1973.
Insignito del premio Nobel nel 1971 è ritenuto la personalità di maggiore rilievo della letteratura sudamericana contemporanea. Nella primissima fase, il suo stile  appartiene al modernismo amaro e crepuscolare. Successivamente, dopo la guerra civile in Spagna (dove si trovava come console a Madrid dal 1934) la sua poesia subì una svolta. In Spagna Neruda aveva fatto amicizia con i poeti della” Generazione del 27”. In Cile fu eletto senatore nel partito comunista, e successivamente costretto all’esilio. La sua opera è molto legata all’andamento della sua vita. Nel Memorial de isla negra del 1964 racconta in una sorta di autobiografia poetica un lungo e tormentato ripensamento di tutta la sua vita. Negli ultimi anni assiste e partecipa con grande entusiasmo alla vittoria di Allende il cui governo rappresenterà come ambasciatore a Parigi. Ritorna in Cile e, dopo la morte di Allende e il golpe di Pinochet, muore di cancro in piena repressione politica. Negli ultimi libri si ravvisano alcune linee di ispirazione e di vario andamento poetico: la sensualità, lo sconforto ed il pessimismo, il dubbio, l’incertezza e il gusto del paradosso e dell’ironia: l’intensa produzione poetica vanta anche un’opera teatrale e libri di prosa e di memorie.

Post correlati a Neruda, sensualità e pessimismo

Ricordo di Wangari Maathai: la "Signora degli alberi"

Bella, sorridente con lo sguardo  fiducioso, così ricorderemo la" Signora degli alberi": Wangari Muta Maathai . Il cancro l'ha uccisa ma le sue idee..

Un premio a Silvio, salvatore dell'umanità

L'anno scorso un gruppo di persone illuminate aveva costiuito un comitato promotore per assegnare il premio Nobel per la pace 2010 a Silvio Berlusconi..

L'ira di Fede contro Saviano

Emilio di Fede fa parte di quella categoria di persone che se non ci fossero andrebbero inventate. Egli, non diversamente da tanti altri, è ossession..

Lettera-poesia alla madre di Salvatore Quasimodo

Nel 1959 Salvatore Quasimodo fu insignito del premio Nobel per la letteratura con la motivazione: Per la sua poetica lirica, che con ardente classicit..

Amore e desiderio nel pensiero di Hermann Hesse

La parola "amore" appartiene al gruppo di parole delle quali esistono tante definizioni quanti sono gli esseri umani. Altre parole di questo gruppo so..

Lascia un Commento


phpJobScheduler