Papà, figlia, regali

Tra le poesie di Natale una di queste racconta di un padre povero, triste per non potere fare un regalo alla figlioletta. I primi versi sono questi.

“il babbo è triste, non cantar bambina”
dicea la madre con pietoso accento.

“Digli che sia contento,
è così bello il giorno di Natale”

“E’ la festa dei bimbi, o mia fanciulla”
– la mamma rispondea – “questo l’accora
è povero e t’adora,
ma per quest’anno non ti porta nulla”

La filastrocca si concludeva con la bambina che andava a consolare il padre, abbracciandolo affettuosamente. Ma i versi quali erano? Sul Web non ne ho trovato traccia.

Altre poesie

Post correlati a Papà, figlia, regali

Poesia alla mamma

Poesia alla mamma: Chi ha la mamma è ricco....e non lo sa; chi ha la mamma è felice e non l'apprezza, l'amore di mamma è una ricchezza.......

Alda Merini : Il mio presepe privato

Alda Merini è conosciuta come poetessa, questo racconto intitolato "Il mio presepe"  è in prosa....... ma  tra le righe si percepisce  l'anima p..

Poesie di Natale di Gianni Rodari: Il mago di Natale

S'io fossi il mago di Natale farei spuntare un albero di Natale in ogni casa, in ogni appartamento dalle piastrelle del pavimento, ma non l'albere..

Poesie di Natale di Guido Gozzano: E? nato! Alleluia!

E? nato il sovrano bambino, è nato! Alleluia, alleluia! La notte che già fu sì buia risplende di un astro divino. Orsù, cornamuse, più gaie ..

Poesia di Natale di Umberto Saba: A Gesù Bambino

La notte è scesa e brilla la cometa che ha segnato il cammino. Sono davanti a Te, Santo Bambino! Tu, Re dell?universo, ci hai insegnato che tut..

One Comments

  • manuela

    12 maggio 2012

    Quando mi sveglio
    ogni mattina
    sai tu chi vedo?
    La mia mammina.
    china, ridente
    sopra il lettino
    dice: “C’è ancora
    il mio bambino?
    Non t’han rapito
    i sogni d’oro?
    Resta alla mamma
    il suo tesoro?
    Rido, io allora
    dico: “Si, si
    sempre con mamma
    io resto qui!”

Lascia un Commento


phpJobScheduler