Poesie d’’amore di Rabindranath Tagore: Quando la notte vado sola

Quando la notte vado sola al mio appuntamento d’amore,
gli uccelli non cantano, il vento non soffia,
le case ai lati della strada sono silenziose.
Solo i miei bracciali tintinnano a ogni passo
e io me ne vergogno.

Quando siedo al balcone e ascolto giungere i suoi passi,
non c’è stormire di foglie sui rami,
l’acqua del fiume è ferma, come la spada
sulle ginocchia d’una sentinella addormentata.
Solo il mio cuore batte con violenza e io
non so come tranquillizzarlo.

Quando il mio amore arriva e siede vicino a me,
quando il mio corpo freme e le mie palpebre s’abbassano,
la notte s’oscura, il vento spegne la lampada
e le nuvole velano le stelle.
E’ allora che il gioiello sul mio seno scintilla,
e io non so come nasconderlo.

Altre poesie

Post correlati a Poesie d'’amore di Rabindranath Tagore: Quando la notte vado sola

Poesie di Madre Teresa di Calcutta

Madre Teresa di Calcutta, al secolo Anjeza Gonxha Bojaxhiu (Skopje, 26 agosto 1910 –Calcutta, 5 settembre 1997), è stata una religiosa e b..

Amo tutto ciò che è stato ( Fernando Pessoa )

Amo tutto ciò che è stato, tutto quello che non è più, il dolore che ormai non mi duole, l’antica e erronea fede, l’ieri che ha lasciato d..

Oggi "29 Settembre"

Questa canzone, resta sempre  indimenticabile per coloro che erano giovane negli anni 70; fu interpretata sia da Battisti, coautore con Mogol , che d..

Le Nozze ..... Ode di Giuseppe Parini

LE  NOZZE È pur dolce in su i begli anni de la calda età novella lo sposar vaga donzella, che d?amor già ne ferì. In quel giorno i prim..

Poesie d'amore di Antonio De Curtis (Totò): Donna Amalia

V'aggia spià na cosa Donn'Amà: vurria sapè pecchè quanno ve veco, la capa mia nun po' cchiù raggiunà. Si me parlate, 'mpietto 'a voce vosta, ..

Lascia un Commento


phpJobScheduler