Poesie

figli

Ma dove ve ne andate.......

Ho ritrovato casualmente, nascosto tra due vecchi libri di scuola, un quaderno di prima elementare di mia figlia…  e tra i numerosi  “compitini”  c’era  anche un dettato  scritto con grafia ancora incerta che ha risvegliato  in me tanti ricordi piacevoli: E’ una filastrocca  che s’ intitola  “Dove ve ne andate povere foglie. gialle… L’avevamo imparata io e mia figlia a memoria perchè questo era il “compito a casa” della mia piccola studentessa ed io a distanza di molti anni ancora  ricordo perfettamente quei versi  un  pò malinconici … eccone il  breve testo: Trilussa ne è l’autore.

Ma dove ve ne andate
povere foglie gialle
come  tante farfalle spensierate
venite da lontano o da vicino?
Da un bosco o da un giardino?
E non sentite la malinconia
del vento stesso che vi porta via?

Nelle foglie gialle c’è la metafora del “genere umano” e nel vento che le trascina “il destino”….. che è il  più forte …..e governa la vita degli uomini.

read more
Pagina » 1


Cerca tra altri post

Lascia un Commento


phpJobScheduler