Poesie

settembre

Oggi "29 Settembre"

Questa canzone, resta sempre  indimenticabile per coloro che erano giovane negli anni 70; fu interpretata sia da Battisti, coautore con Mogol , che dall’Equipe 84.

29 Settembre di Mogol- Battisti

Seduto in quel caffe’ io non pensavo a te…. 
Guardavo il mondo che girava intorno a me… 
Poi d’improvviso lei sorrise 
e ancora prima di capire 
mi trovai sottobraccio a lei 
stretto come se non ci fosse che lei. 
Vedevo solo lei e non pensavo a te… 
E tutta la citta’ correva incontro a noi. 

Il buio ci trovo’ vicini 
un ristorante e poi 
di corsa a ballar sottobraccio a lei 
stretto verso casa abbracciato a lei 
quasi come se non ci fosse che, 
quasi come se non ci fosse che lei. 
Mi son svegliato e e sto pensando a te. 
Ricordo solo che, che ieri non eri con me… 
Il sole ha cancellato tutto 
di colpo volo giu’ dal letto 
e corro li’ al telefono R
parlo, rido e tu.. tu non sai perche’ 
t’amo, t’amo e tu, tu non sai perche’
parlo, rido e tu, tu non sai perche’ 
t’amo t’amo e tu, tu non sai perche’ 
parlo, rido e tu, tu non sai perche’ 
t’amo, t’amo tu, tu non sai perche’.

read more

Settembre: Una poesia di Hermann Hesse

Una poesia per Settembre: di Hermann Hesse

Settembre 

Triste il giardino: fresca 
scende ai fiori la pioggia. 
Silenziosa trema 
l’estate, declinando alla sua fine. 
Gocciano foglie d’oro 
giù dalla grande acacia. 
Ride attonita e smorta 
l’estate dentro il suo morente sogno. 
S’attarda fra le rose, 
pensando alla sua pace; 
lentamente socchiude 
i grandi occhi pesanti di stanchezza.  

Settembre segna la fine dell’estate: metafora perfetta della vita che scorre inesorabile ed attraversa imperterrita ogni sua stagione…….

 

read more
Pagina » 1


Cerca tra altri post

Lascia un Commento


phpJobScheduler